Indietro
menu
'Muro di gomma' dal sindaco

Sicurezza pubblica. Riccione Civica non fa sconti: 'l'assessore si dimetta'

In foto: il logo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 13 ago 2021 18:24 ~ ultimo agg. 18:29
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo i recenti episodi di cronaca, Riccione Civica attacca l’amministrazione Tosi sulla gestione del problema ordine pubblico. In particolare l’assessore Elena Raffaelli, invitata a dimettersi.

“L’Assessore Raffaelli interviene in estremo ritardo, prendendo provvedimenti d’urgenza tardivi che difficilmente riusciranno a contenere questo disastro, se avesse un minimo di coscienza dovrebbe immediatamente dimettersi. Stiamo cercando con difficoltà di capire attraverso “specifici accessi documentali”, quali attività concrete siano state svolte negli ultimi mesi dall’ Assessore Raffaelli, per gestire in modo preventivo questa pericolosa deriva già evidente da giugno.

Il sindaco Tosi che ricordiamo non si presentò all’incontro per siglare “il Protocollo di intesa” sulla sicurezza dal Prefetto, cosa risponde a cittadini spaventati, operatori economici danneggiati e a migliaia di turisti esasperati? Riccione civica in prima linea da mesi sul tema, ha cercato più volte di aprire un tavolo di confronto e concertazione con l’amministrazione e le FFOO in primavera. Avremmo preparato molto meglio la città ad una situazione simile. Questa Amministrazione ha sempre minimizzato, esemplare il “muro di gomma” del Sindaco!

A fine stagione ci confronteremo sulle concause che hanno determinato e contribuito a questa situazione mai vista prima e sulle azioni preventive da attuare per il 2022. Sicuramente se questi sono i risultati del “riposizionamento turistico” della città che l’Ass. al Turismo Stefano Caldari ha raccontato per anni, conclude Riccione civica, “il fallimento della Giunta su tutta la linea è chiaro e netto”.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO