Indietro
menu
Danno immagine incalcolabile

Notte di violenze. Le minoranze chiedono consiglio urgente

In foto: sala del consiglio gremita a Riccione (foto di Daniele Casalboni)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 22 ago 2021 16:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un comunicato congiunto di tutte le forze di minoranza per esprimere la grande preoccupazione dopo la notte di assurdi vandalismi nel centro di Riccione, chiedere un consiglio comunale tematico urgente e invocare le dimissioni dell’assessore alla sicurezza Elena Raffaelli.

Il comunicato di Riccione civica, Gruppi Misto, Partito Democratico, Movimento 5 Stelle.

“un’altra notte sotto assedio, fatti di una gravità inaudita rappresentano l’apice negativo di un’estate ricca di episodi di teppismo, vandalismo, delinquenza. Danni ovunque, brandine tagliate, tende in stabilimenti balneari divelte, vetri di auto rotti, guerre tra baby gang che si davano la caccia per tirarsi bottiglie, clienti di alberghi minacciati di rapina da bande di vandali liberi di agire in modo incontrastato.

Non si era mai vista prima una situazione del genere, soprattutto nel cuore della città.

Residenti, turisti ed operatori economici pubblicano: foto, video e testimonianze inequivocabili di paura sui social, scolpendo in modo indelebile un danno di immagine incalcolabile per Riccione”.

Un richiamo particolare dei gruppi di minoranza all’assessore alla Polizia municipale ed attività economiche Elena Raffaelli.

“Un Onorevole assiduamente occupata nella campagna elettorale riminese, sempre pronta a rispondere al “partito” ma non c’è mai per i riccionesi! L’assessore Raffaelli deve dimettersi, senza se e senza ma! Come Assessore non sta evidentemente svolgendo il proprio ruolo e come Parlamentare che ha cavalcato il tema della sicurezza nella campagna elettorale del 2018 addirittura peggio, visto lo stato in cui verte Riccione.

Zero rinforzi a presidio della città e zero programmazione peventiva per contenere questo stato di guerriglia urbana che ricordiamo insiste da almeno 3 mesi! Le minoranze avevano attenzionato il tema sia nelle sedi opportune che a mezzo stampa almeno da marzo scorso, l’Amministrazione ha minimizzato e ha derubricato tutto a mera strumentalizzazione politica!”

E poi la richiesta di un consiglio comunale aperto e tematico urgente: “Le forze politiche di minoranza oggi chiedono la convocazione urgente di un CONSIGLIO COMUNALE aperto alle categorie economiche ai comitati turistici ad ai cittadini tutti. Analizzeremo le cause di questa drammatica situazione e come preparare al meglio la città per il 2022, perché occorrerà rilanciare l’immagine della città con campagne di comunicazione importanti ed una promozione della città dedicata ad un CAMBIO DI PASSO vitale”

La risposta a chi ha subito danni: “Intanto l’amministrazione si renda disponibile a risarcire coloro inquali hanno subito danni ad auto o beni di altra natura e li rimborsi stornando i fondi dall’introito della tassa di soggiorno oppure li ospiti gratuitamente il prossimo anno“.

 

Firmato:

 

Riccione civica

Gruppi Misto

Partito Democratico

Movimento 5 Stelle Riccione