Indietro
menu
nel programma

Lisi: lavoro ad una città inclusiva, con una cura alle periferie

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 29 ago 2021 12:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un welfare sussidiario e una cura particolare per le periferie. Prosegue il confronto della candidata Gloria Lisi con i suoi sostenitori. Per la Lisi fondamentale, in questa fase storica evitare personalismi e schermaglie. “Essere parte di un soggetto politico civico oggi non è cosa semplice, né facile”, ha detto la Lisi ai suoi. “Non lo è perché da troppo tempo si sta assistendo ad una crisi generale della politica, una politica divenuta sempre più autoreferenziale che non riesce a guidare la profonda trasformazione avvenuta nella società. Rimini purtroppo con i suoi i tanti egoismi individuali non si sottrae a questa realtà.  Anche qui da noi i partiti, soprattutto quelli tradizionali, non vengono più vissuti come soggetti capaci di intercettare queste trasformazioni e fornire modelli ed esempi capaci di coinvolgere la comunità”.

Ci stiamo confrontando con la città per costruire insieme un’Amministrazione che facilita, sostiene, valorizza la comunità cittadina, ogni giorno, senza dimenticare nessuno. La nostra idea di città che sta nascendo dall’ascolto è quella di una comunità sana, florida, solidale, coesa, in una città aperta al mondo.”

L’idea è quella di costruire una città “che punti sulla riqualificazione e cura delle sue periferie, comprese le frazioni, coinvolgendo i cittadini nell’individuazione delle necessità e delle priorità e che valorizzi e sostenga un modello di welfare sussidiario in cui convivono e si rafforzano il ruolo di controllo e indirizzo del pubblico e la forza dell’iniziativa privata, profit e non profit, con il sostegno della città nelle sue diverse componenti“.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO