Indietro
lunedì 25 ottobre 2021
menu
Calcio Promozione Marche

Gabicce Gradara, Grandicelli: "Per me è una stagione molto importante"

In foto: Luca Grandicelli
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 24 ago 2021 13:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Luca Grandicelli è alla quinta stagione con la maglia del Gabicce Gradara. Dopo le giovanili al Villa San Martino, è passato al settore giovanile della Vis Pesaro arrivando alla Juniores, poi il passaggio al Gabicce Gradara. Centrocampista duttile classe 1998, di piede destro – viene utilizzato anche sulle corsie esterne – in questa stagione alle porte cerca la consacrazione.

Grandicelli, che campionato si aspetta?
“La nostra squadra ha l’obiettivo di lottare per i quartieri alti come ha fatto nelle ultime stagioni, dove riusciremo ad arrivare lo dirà il campo. Dopo una stagione di stop a causa della pandemia – si è giocata solo una partita nello scorso campionato: successo sui Portuali Ancona – c’è curiosità per vedere come le squadre riusciranno ad ingranare e anche per questo tutte le potenzialità sono da verificare sul campo nel corso della stagione”.

Sul piano personale invece?
“Devo trovare maggiore continuità di rendimento e cercare di ritagliarmi più spazio. Per fare questo deve mettere maggiormente in luce le mia qualità tecniche e soprattutto caratteriali, fare un salto di qualità sotto il profilo mentale in modo tale da eliminare sbavature ed errori. Serve più lucidità, un po’ più di cattiveria agonistica e meno frenesia per essere anche pericoloso in fase offensiva e segnare qualche gol in più rispetto ai miei soliti tre. Ho margini di miglioramento, insomma, e questa consapevolezza mi dà tanti stimoli”.

A centrocampo la concorrenza non manca…
“È vero, ma la cosa bella del nostro gruppo è che c’è affiatamento, il gruppo è unito e tutti ci stimiamo. È una sana competizione che può solo fare bene alla squadra. Per quanto mi riguarda, ho solo da imparare dai compagni di reparto”.

Il fatto che il Gabicce Gradara sia considerato una big mette pressione?
“No, abbiamo consapevolezza del nostro ruolo e cerchiamo di interpretarlo al meglio. La società ci mette nelle condizioni di rendere al meglio, adesso sta a noi dimostrare il nostro valore. Le avversarie sono tante e agguerrite a cominciare dal Montecchio e Osimana, per proseguire con Fermignanese, Moie, Filottranese. È un girone a 18 squadre molto equilibrato, difficile e nello stesso divertente. Rispetto per tutti ma nessuna paura”.

Prossimo impegno del Gabicce Gradara giovedì 26: allenamento congiunto al Magi con il Novafeltria.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO