Indietro
menu
Il partito di Calenda

'Azione' a sostegno dei candidati del centrosinistra a Rimini e Cattolica

In foto: Rimini in Azione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 16 ago 2021 15:15 ~ ultimo agg. 15:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Alle amministrative di ottobre Azione, il partito formato da Carlo Calenda, sarà presente a sostegno dei candidati di centro sinistra Jamil Sadegholvaad a Rimini e Franca Foronchi a Cattolica. A Rimini il coordinatore Roberto Biondi sarà affiancato da Federica Matteucci e da Giacomo Carli, mentre a Cattolica il coordinamento è affidato a Nicola Romeo e Filippo Casanti. A livello provinciale il gruppo di lavoro, oltre a Luciano De Benedictis, responsabile organizzazione, e a Flavio Semprini, responsabile comunicazione, può contare anche su CleliaSantoro, Ferdinando Soleri, Federico Fabbri e Filippo Maioli, Giovanni Valitutto e Raul Ruggeri, un gruppo di professionisti e funzionari che operano in diversi settori del privato e del pubblico.
Le priorità indicate sono sviluppo e coesione sociale: “Il nostro territorio deve riprendere a crescere e per far questo serviranno innovazione, digitalizzazione e semplificazione della macchina amministrativa. Se da un lato tutta la filiera turistica dovrà necessariamente puntare sulla qualità per essere competitiva nei prossimi anni, determinante sarà la capacità di Rimini e di tutta la provincia di destagionalizzare la domanda turistica per ridefinire i flussi su periodi più lunghi e diversi, creando le condizioni per favorire gli investimenti degli operatori. Ecco perché riteniamo sinergici il potenziamento della Fiera e dell’Università nonché il sostegno alle imprese tecnologiche e alle web agency.
Il cambiamento del tessuto economico – prosegue la nota di Azione – è già in atto, accelerato dalla pandemia, e la coesione sociale dovrà essere garantita e tutelata. Se nell’immediato l’amministrazione dovrà dare sostegno a chi ha perso il lavoro ed è in difficoltà, ci adopereremo perché si creino le condizioni per un rapido ricollocamento, puntando sulla formazione e sulla valorizzazione del merito e delle competenze. Siamo una terra di donne e uomini che si sono sempre distinti nelle difficoltà; persone che conoscono la parola impegno e sacrificio. Le prossime amministrazioni dovranno offrire loro opportunità e non solo assistenzialismo, proiettando le nostre città nel futuro che, lavorando insieme, siamo certi sarà positivo.