Indietro
menu
restaurati da Arperc

A Saludecio nuova vita per i murales ispirati all'Ottocento

In foto: i restauratori al lavoro
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 9 ago 2021 13:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

I muralisti napoletani dell’associazione Arperc, coordinati dalla presidente Marisa Russo, hanno terminato l’opera di restauro dei 50 murales risalenti agli anni novanta, che si trovano sulle vie e sulle piazze di Saludecio. L’intervento, fortemente voluto dall’amministrazione comunale e finanziato dalla Regione, ridà così lustro al museo all’aperto, vera peculiarità del borgo saludecese, che in passato ha ospitato anche l’Ottocento Festival, che ha ispirato molte delle opere.

Già con poche pennellate i risultati sono stati strabilianti – commenta l’assessore alla cultura Giglilola Fronzoni colori, contorni e sfumature sono ritornati al loro primo splendore che risale agli anni ’90. Si tratta di un vero museo <en plain air> che si può ammirare passeggiando per i caratteristici vicoli del Borgo. Sono 50 i murales dipinti sulle case (risalenti ai primi anni ’90) e che si riferiscono alle invenzioni e scoperte dell’800 periodo in cui Saludecio godette del massimo splendore…. Scoperte dal cinematografo al reggicalze, dal primo tratto ferroviario Napoli/Portici al cinema, dalla stampa dei quotidiani alla penna stilografica, dalla Croce Rossa al Valzer di Strauss“.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione