Indietro
menu
bellaria igea marina

Trovato senza vita l'81enne allontanatosi da casa due giorni fa

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 31 lug 2021 14:18 ~ ultimo agg. 1 ago 12:53
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si sono concluse nel peggiore dei modi le ricerche di Franco Ubertone, 81 anni, residente a Torino ma ospite della cognata nella sua casa di Bellaria Igea Marina, in zona Bordonchio, dove era arrivato da una decina di giorni per trascorrere un breve periodo di vacanza. L’anziano, uscito di casa giovedì scorso, come tutte le mattine, per andare a comprare sigarette e giornali, è stato ritrovato cadavere questa mattina, intorno alle 10, a pochi centinaia di metri dall’abitazione.

L’81enne era riverso in una piccola area verde, dietro dei grandi cespugli, nelle vicinanze di un magazzino industriale di vernici. A notare il corpo è stato proprio un operaio della ditta. Sul posto si sono precipitati i carabinieri di Bellaria Igea Marina, che lo stavano cercando da due giorni, e i sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Da una prima ispezione cadaverica non risulterebbero sul suo corpo segni di violenza, ma è probabile che il pm di turno decida ugualmente di disporre l’autopsia. Ubertone sarebbe stato vittima di un malore fatale e nel tentativo di rientrare a casa si sarebbe accasciato dietro i cespugli.

Ubertone, nonostante gli 81 anni, era un uomo assolutamente vigile e in salute, anche se assumeva dei farmaci. Come d’abitudine, giovedì scorso, intorno alle 10.30, era uscito dalla casa della cognata diretto come tutte le mattine al bar-tabacchi lì vicino. Prendeva un caffè, acquistava sigarette e giornali, faceva una breve passeggiava e poi tornava a casa. Solo che l’altra mattina è sparito nel nulla, mandando nel panico i familiari, che hanno subito denunciato la sua scomparsa ai carabinieri e lanciato un appello sui principali gruppi Facebook bellariesi. Si erano persino rivolti al programma tv Chi l’ha visto?. 

Al bar quella mattina Ubertone è effettivamente passato, come risulta anche da alcune testimonianze. Poi, una volta uscito, è successo qualcosa di inaspettato. Gli investigatori dell’Arma ipotizzano che l’anziano, durante il tragitto verso casa, sia stato colto da un malore e non si riuscito a chiedere aiuto. Avrebbe percorso pochi metri fino ad accasciarsi in quella piccola area verde trovata lungo il tragitto, che però ha dei cespugli molto alti e fitti. Ecco perché dalla strada era impossibile notare il cadavere.