Indietro
menu
Riduzioni trasversali

Ok in consiglio a Rimini alla riduzione degli oneri di urbanizzazione

In foto: l'aula del Consiglio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 30 lug 2021 19:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Via libera dal Consiglio Comunale di Rimini alla rimodulazione dei criteri per il calcolo degli oneri di urbanizzazione. Il provvedimento prevede abbattimenti che interessano trasversalmente funzioni e ambiti con l’obiettivo, spiega l’amministrazione, di incentivare e sostenere la ripresa del comparto edilizio, promuovendo la rigenerazione e la riqualificazione del patrimonio esistente integrandosi con le politiche nazionali, regionali e comunali e con strumenti come il superbonus 110, il decreto semplificazione e il nuovo Rue. Il provvedimento prevede, ad esempio, la massima riduzione applicabile (-15%) dei valori unitari degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria per tutte le funzioni (residenziale, commerciale, direzionale, turistico, produttivo e rurale). La delibera è stata approvata con 17 favorevoli e 13 astenuti.

Il Consiglio ha inoltre approvato (17 favorevoli e 11 contrari) l’assestamento di bilancio e verifica salvaguardia degli equilibri finanziari, atto di programmazione importante che consentirà di dare copertura alle minori entrate legate all’effetto Covid sul bilancio e di finanziare spese e investimenti per circa 3,2 milioni di euro destinati a scuole e infrastrutture.

La seduta si è aperta con la nomina del Collegio dei revisori dei conti per il triennio 2021 (17 favorevoli e 11 astenuti). Tra i nomi proposti dalla Prefettura, il Consiglio ha indicato con 19 preferenze il dott. Marco Castellani quale presidente del Collegio, che si completa con i due componenti indicati dalla Prefettura a seguito di estrazione.

Notizie correlate