Indietro
lunedì 27 settembre 2021
menu
Basket Serie B

Luca Fabiani è un giocatore di RivieraBanca

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 25 lug 2021 13:12 ~ ultimo agg. 26 lug 12:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RivieraBanca Basket Rimini comunica ufficialmente – si legge in una nota – l’ingresso nella famiglia RBR dell’ala grande/centro classe 2002 Luca Fabiani (200 cm), proveniente da due stagioni a Bassano dove ha disputato la C Gold e l’U18 Eccellenza nonché prodotto del settore giovanile del Ca Ossì Forlì, società che gravita nel circuito RBR alla quale vanno i ringraziamenti per la collaborazione e la visione comune sulla crescita di Luca, che rimarrà a Rimini per due anni nei quali si stabilirà anche per studiare e terminare la scuola.

Luca è un prospetto molto valido che con atletismo e fisicità potrà dare un grande contributo al reparto lunghi di Coach Mattia Ferrari ed avrà un ruolo centrale nell’U19 Eccellenza RBR/Angels. Con l’innesto di Luca si chiudono i tre slot obbligatori under, dopo le conferme di Mladenov e Scarponi.

“L’esperienza che farò qui a Rimini è molto bella perché sono a cui piacciono le sfide, in questo caso incontrare giocatori molto più forti di me e che hanno più esperienza – queste le prime parole di Luca Fabiani da giocatore RBR –. In questo modo potrò imparare tante cose utili per la mia crescita.”

Nelle ultime due stagioni a Bassano ha avuto modo di fare esperienza di campionati senior in C Gold. Che differenze ha notato rispetto alle giovanili? Cosa significa per lei questo salto in serie B?
“A Bassano chi faceva l’U18 giocava anche in Prima Squadra quindi i senior li ho incontrati solamente come avversari e mai in allenamento, la differenza sostanziale con le giovanili è l’esperienza: i ragazzi magari hanno più energia ma non sanno bene come dosarla mentre i senior sanno gestirsi meglio e cosa fare nei vari momenti della partita, così è più difficile ma sicuramente più divertente.”

Nei prossimi due anni qui a Rimini non solo giocherà, ma avrà una casa e studierà. Che periodo sarà per la sua crescita tecnica e personale? Cosa le piacerebbe migliorare?
“Sarà abbastanza importante perché è il primo anno e devo capire bene come funziona tutto, spero di avere un’opportunità di farmi vedere: alla fine dei due anni vedrò cosa succederà, ma sicuramente Rimini è un bel palcoscenico dove mettermi in mostra. Mi piacerebbe migliorare il mio livello di concentrazione, ad esempio a volte protesto con gli arbitri e su questo dovrò sicuramente cambiare atteggiamento, mentre tecnicamente voglio migliorare sotto tutti i punti di vista perché ho ancora tanta strada da fare.”

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini

 

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO