Indietro
menu
sul posto i carabinieri

Lite condominiale degenera, 49enne ferito con una katana

In foto: la katana sequestrata
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 27 lug 2021 11:56 ~ ultimo agg. 14 set 18:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Gli screzi tra due condomini andavano avanti da tempo e ieri mattina sono definitivamente esplosi. I due uomini, infatti, si sono affrontati sul pianerottolo, hanno discusso animatamente fino a sfiorare il contatto. Poi uno dei due è entrato in casa, ha afferrato la katana e in un raptus d’ira si è scagliato contro l’altro. I carabinieri della Sezione Radiomobile, con il supporto dei colleghi della Stazione di Rimini-Viserba, sono intervenuti ieri a Viserbella per sedare una lite condominiale iniziata per futili motivi e poi degenerata.

Uno dei due condomini, un 50enne senza precedenti penali, in preda alla rabbia ha afferrato la katana che teneva in casa e ha colpito al petto, fortunatamente di striscio, un 49enne, anche lui incensurato. L’uomo, che non è mai stato in pericolo di vita, ha riportato una ferita superficiale. L’aggressore si è subito reso conto di aver esagerato e all’arrivo dei carabinieri si è mostrato davvero dispiaciuto per la follia commessa.

Sul posto i sanitari del 118, che hanno prestato le prime cure alla vittima, poi accompagnata in ospedale per accertamenti. I militari, una volta ricostruita la dinamica dell’aggressione, hanno sequestrato dall’appartamento dell’aggressore sia la katana sia un machete. Il 50enne se l’è cavata con una denuncia a piede libero per lesioni personali aggravate.

Notizie correlate
di Redazione