Indietro
giovedì 2 dicembre 2021
menu
UEFA Europa Conference League

Il Tre Penne è atterrato in Georgia per la gara di ritorno con la Dinamo Batumi

In foto: (Foto FSGC/Pruccoli)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 14 lug 2021 19:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Tre Penne è atterrato a Batumi, in Georgia, dove domani (giovedì) sera alle ore 20.30 locali (18.30 in Italia) i ragazzi di Stefano Ceci affronteranno nella gara di ritorno di UEFA Europa Conference League la Dinamo Batumi nella spettacolare cornice della Batumis Arena. L’accesso allo stadio sarà consentito a 10.000 spettatori, in linea con le normative anti-Covid previste nel Paese.

Nonostante le numerose ore di ritardo rispetto a quanto previsto, il charter che ha accompagnato il Tre Penne in Georgia è partito alle 12 con una delegazione di 18 giocatori e (inserisci numero staff). Diversi gli assenti rispetto alla gara d’andata, mancheranno infatti Nicola Gai, Michael Battistini, Nicolas Lombardi, Davide Cesarini ed Enrico Cibelli. Ritorna a disposizione, invece, Luca Righini.

Poco prima della rifinitura – svolta dai biancazzurri sul campo dei padroni di casa – si è tenuta la conferenza stampa pre-partita, presenti il tecnico Stefano Ceci e l’attaccante Imre Badalassi.

Per Ceci l’obiettivo è quello di “fare una buona prestazione e uscire a testa dal campo. Sappiamo che affrontiamo una squadra molto tosta, lo abbiamo già visto all’andata. Proveremo a fare il nostro gioco. Per ovvi motivi legati ad alcune assenze cambieremo qualcosa in difesa, per il resto la formazione dovrebbe rimanere la stessa.”

Imre Badalassi, che ha debuttato con la maglia del Tre Penne nel match d’andata, commenta: “Sarebbe bello se riuscissimo a segnare almeno un gol. Dovremo scendere in campo senza paura e uscire giocando bene. Sappiamo di affrontare una grande squadra – conclude –. È stato un viaggio stancante per arrivare sin qua perché abbiamo avuto qualche problema tecnico prima del volo, perciò siamo molto stanchi e avremo bisogno di riposarci per ricaricare al meglio le pile in vista della sfida di domani sera.”

Ufficio stampa SP Tre Penne
Matteo Pascucci

Notizie correlate
di Icaro Sport