Indietro
menu
Protocollo del 2006

Garattoni (Rimini Coraggiosa): compensazione ambientale terza corsia ancora in stallo

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 25 lug 2021 11:57 ~ ultimo agg. 12:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Luigino Garattoni di Rimini Coraggiosa affianca una riflessione riminese ai temi del G20 che si sta svolgendo in questi giorni a Napoli, chiamato a rispondere ai pesanti problemi ambientali del pianeta.

“Durante la realizzazione della terza corsia dell’autostrada (2006) venne stipulato con società autostrade SPA un protocollo per la riforestazione come compensazione ambientale dell’opera i cui costi erano  a carico della società Autostrade – ricorda Garattoni – Ora il comune di Rimini a Febbraio di quest’anno (15 anni dopo ) ha deliberato di dare attuazione a questo protocollo, ma ad oggi ancora nessuna piantumazione è stata eseguita. Il protocollo prevedeva la riforestazione di 100 ettari di verde di cui 50 nel comune di Rimini e gli altri a Riccione, Misano, Cattolica e se non ricordo male anche Santarcangelo. Ora solo il comune di Misano Adriatico sta dando seguito a questo impegno. Nella convenzione sono circonstanziate le spese per la piantumazione e quelle per la manutenzione.

“Durante le recenti elezioni regionali il presidente Bonaccini prese l’impegno di piantare tanti alberi quanti sono gli abitanti  della nostra regione, a che punto siamo e – sottolinea Garattoni – queste due delibere sono distinte.

L’aumento costante della temperatura del pianeta che provoca ogni anno migliaia di vittime deve prevedere il contenimento delle emissioni inquinanti in atmosfera (ridimensionamento dei combustibili fossili e utilizzo delle energie alternative pulite, il fotovoltaico in primis e incremento delle aree verdi) come è stato ratificato ieri a Napoli nel G20 sull’ambiente, ma se agli impregni non corrispondono i fatti la situazione  non potrà che peggiorare. I temi della salute, del sociale  e dell’ambiente sono le due facce di una stessa medaglia e qui si misura la capacità e la volontà  di un’amministrazione di dare seguito, in maniera concreta, agli impegni presi per migliorare la qualità della vita e la salute dei suoi cittadini . il tempo è adesso.

Notizie correlate
di Redazione