Indietro
menu
Aggressioni ripetute

Crea il pandemonio tra lungomare e ospedale. Era sotto l'effetto di droghe

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 23 lug 2021 18:03 ~ ultimo agg. 24 lug 13:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Giovedì sera un 53enne originario di Misano è strato protagonista di una folle serata a Rimini. Prima, sul suo scooter, ha messo a repentaglio l’incolumità di diverse persone a Marina centro procedendo a zig zag, senza rispettare stop e segnaletica. Una pattuglia della Polizia Locale lo ha intercettato e gli ha intimato l’alt ma l’uomo ha continuato la sua corsa. La fuga lungo viale Regina Elena è finita a Bellariva, tra le vie “E la nave va” e “Ginger e Fred”.
Dopo essere stato fermato è stato sottoposto all’alcol test ma si è rifiutato gettando due volte a terra il boccaglio. Ha consegnato la patente a un agente ma poi gliel’ha strappata e ha anche cercato di sottrargli la pistola: l’agente si è schivato in tempo. Ha continuato a protestare e a spintonare gli agenti, che nel frattempo hanno chiamato un’ambulanza. A un certo punto l’uomo si è gettato contro una cameriera di un hotel spingendola contro un muro.
Gli agenti, insieme ai Carabinieri di supporto, si sono fiondati su di lui e lo hanno immobilizzato grazie allo spray al peperoncino.

Sull’ambulanza che lo portava in ospedale ha continuato a dare in escandescenze, rifiutandosi di mettere la mascherina, e ha colpito un’operatrice sanitaria facendole cadere gli occhiali di protezione. A quel punto l’ambulanza si è fermata e l’uomo è stato ammanettato. In ospedale, dove non ha accennato a calmarsi, gli è stata riscontrata un’intossicazione da hashish e cocaina. E’ stato sedato e questa mattina è stato accompagnato in Tribunale: l’arresto per oltraggio e violenza a pubblico ufficiale è stato convalidato. Al momento per lui sono stati disposti i domiciliari. Gli è stato contestato anche il porto abusivo di oggetti atti a offendere: aveva con sé un coltellino da 18 centimetri.

Notizie correlate
di Redazione