Indietro
menu
violata la taglia minima

Controlli al Mercato ittico di Rimini, la Capitaneria sequestra 24 chili di pesce

In foto: il pesce sequestrato
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 21 lug 2021 19:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nell’ambito dei controlli sulla pesca, nella giornata di oggi i militari della Capitaneria di Porto di Rimini, insieme al personale medico veterinario dell’Azienda Sanitaria locale, si sono recati al Mercato Ittico di Rimini per verificare il prodotto pronto per essere immesso in commercio nel rispetto delle norme europee e nazionali.

Durante i controlli è stata accertata una violazione amministrativa sul rispetto della normativa relativa alla taglia minima del prodotto ittico, nello specifico sono stati sequestrati circa 24 chili di pesce pronto per essere messo sul mercato ma risultato inferiore alla taglia minima consentita di 20 centimetri.

Al trasgressore è stato contestato un illecito amministrativo in violazione della normativa, nazionale ed europea, che fissa per ogni specie di prodotto ittico una taglia minima di riferimento per la cattura e prevede una sanzione pecuniaria che va da  250 a 1.500 euro. Inoltre sarà applicata la sanzione accessoria dell’assegnazione di cinque punti alla licenza di pesca, dell’unità che ha sbarcato il prodotto ittico sottomisura, e al suo comandante.

Tutto il pesce sequestrato, a seguito di dichiarazione di idoneità al consumo da parte del veterinario presente, è stato prontamente devoluto in beneficienza alla Caritas di Rimini.

Notizie correlate
di Redazione