Indietro
sabato 27 novembre 2021
menu
Ginnastica Riccione

Caterina Cereghetti ai Campionati Italiani Assoluti di Napoli

In foto: Caterina Cereghetti
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 7 lug 2021 14:54 ~ ultimo agg. 8 lug 11:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ci sarà anche un’atleta della Ginnastica Riccione agli Assoluti individuali di Ginnastica Artistica in programma sabato e domenica prossimi al PalaVesuvio di Napoli. A difendere i colori della società della Perla Verde sarà la 20enne italo-svizzera Caterina Cereghetti.

“L’emozione per gare così importanti, in cui mi confronterò con le migliori ginnaste d’Italia, è sempre grande – dice Caterina –. Ancora di più in questa occasione perché sulle tribune del PalaVesuvio ci sarà il pubblico, e questo è un bel traguardo dopo quello che è successo. Sono molto emozionata perché per me questa convocazione rappresenta un po’ un riscatto dopo un periodo un po’ buio, nel quale non mi sentivo tanto in forma. Si è aggiunto poi il Covid, che ha fermato tutto lo sport. Sono contenta di poter tornare a gareggiare e di sentirmi di nuovo in forma. Darò il massimo e vedremo il risultato”.

Caterina non si sbilancia su quale potrà essere, ma è chiaro che le aspirazioni per la competizione alla trave sono alte. “Il risultato a cui punto è entrare in finale alla trave e fare un bel punteggio in generale”.

Nata a Bellinzona, in Svizzera, il 31 agosto 2001, Caterina Cereghetti ha iniziato a praticare la ginnastica a sette anni, nella sua città natale. “Mia mamma mi ha portato in palestra perché non stavo mai ferma – racconta la ginnasta con un sorriso -. Ho amato questo mondo da subito”.

A 12 anni la prima convocazione con la Nazionale Svizzera, poi una prima svolta alla sua carriera da ginnasta. “A 15 anni mi sono trasferita in Italia, a Bollate, per seguire quella che all’epoca era la mia allenatrice. A 18 anni mi sono trasferita all’Accademia di Milano, dove mi allenano Paolo Bucci e Tiziana Di Pilato”.

Caterina si allena a Milano ma è tesserata per la Ginnastica Riccione. “Quando Francesco Poesio mi ha offerto un posto in squadra ho accettato subito. Ringrazio il presidente per questa opportunità”.

E l’italo-svizzera ha ripagato appieno la fiducia: è stata infatti una delle protagoniste della promozione della Ginnastica Riccione in A2, conquistata tra l’altro proprio al PalaVesuvio. “Per me è stato bellissimo gareggiare insieme alle mie compagne perché era da un po’ che non ci riuscivo a causa di vari infortuni, il più grave una frattura da stress alla tibia che mi ha tenuta ferma un anno. La mia è una situazione un po’ particolare perché mi alleno a Milano e raggiungo le mie compagne per le gare. Con loro mi trovo molto bene: ci aiutiamo molto in gara e ci teniamo in contatto anche al di fuori delle gare”.

Vi aspettavate di centrare il salto in A2? “Devo essere sincera: sì. Noi puntavamo alla vittoria, però il nostro pensiero in gara è sempre stato dare il massimo senza pensare al risultato. Siamo state contentissime”.

Caterina è già da diversi anni nel giro della Nazionale azzurra Senior. “Nel 2018 agli Europei di Glasgow siamo entrate in finale e abbiamo chiuso al sesto posto. Lo stesso anno sono partita per i campionati del mondo a Doha, però il giorno prima della gara mi sono lussata un gomito e non ho potuto partecipare”. È andata decisamente meglio ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona, sempre nel 2018. “Lì abbiamo conquistato la medaglia d’oro”.

Caterina studia Scienze dell’Alimentazione all’Università San Raffaele di Milano. “Sin da piccola mi è sempre piaciuto questo campo. Vorrei specializzarmi nell’alimentazione degli sportivi” conclude.

“Caterina è con noi da due anni e l’anno prossimo sarà ancora con noi in A2 con l’obiettivo di puntare il più in alto possibile – commenta Francesco Poesio, presidente della Ginnastica Riccione -. Conosco la sua storia e so che ha vissuto alcuni momenti un po’ difficili. Il fatto di vederla di nuovo in forma e serena, sia come ginnasta che come persona, mi rende molto felice. Credo la partecipazione ai campionati italiani assoluti sia il giusto premio per una ginnasta di alto livello e della nazionale italiana come lei e mi auguro possa ottenere un buon risultato”.

Notizie correlate
di Roberto Bonfantini   
VIDEO