Indietro
menu
lamenti uditi dai vigili

Cade in terrazzo e resta bloccato tutto il giorno sotto il sole: ricoverato 83enne

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 13 lug 2021 14:20 ~ ultimo agg. 14 lug 09:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Hanno sentito dei lamenti strazianti provenire da un appartamento al quarto piano di un condominio e hanno subito intuito che potesse trattarsi di qualcosa di serio. Sono stati due agenti della polizia Locale di Bellaria Igea Marina ad accorgersi qualche sera fa che c’era una persona in pericolo. Si trattava di un anziano di 83 anni, della provincia di Modena, che era caduto in terrazzo e aveva sbattuto con violenza la schiena. Aveva provato a rialzarsi ma il dolore era tremendo, così fin dalla tarda mattinata, steso a terra, aveva iniziato a chiedere aiuto.

L’uomo è rimasto per ore sotto al sole, con temperature di oltre 30 gradi, in un caldo torrido da togliere il respiro. Se non fosse stato per gli agenti, che rientrando in comando hanno udito quei gemiti, probabilmente sarebbe morto disidratato. Quando i due vigili hanno capito da dove provenivano le grida disperate, si sono precipitati davanti all’ingresso dell’appartamento. Essendo la porta chiusa a chiave e non udendo risposte dall’interno, hanno subito richiesto l’intervento dei vigili del fuoco.

Sfondata la porta, i pompieri e gli agenti hanno trovato l’anziano in terrazzo disteso a terra. E’ stato lui, ormai esausto, rimasto con un filo di voce, a raccontare quello che gli era successo. In attesa dei soccorsi è stato reidratato con piccoli tamponamenti di acqua, poi il personale del 118 lo ha caricato con tutte le cautele del caso in ambulanza e trasportato all’ospedale Infermi di Rimini in codice di media gravità. Dagli accertamenti è poi emerso che l’83enne nella caduta aveva riportato la frattura di tre vertebre. I familiari dell’anziano, che erano dovuti rientrare in Emilia per lavoro, sono stati subiti avvisati. L’anziano resterà ricoverato ancora qualche giorno ma non è in pericolo di vita.

Un altro anziano, che questa volta vagava per strada con lo sguardo perso, senza avere con sé neppure i documenti, è stato soccorso l’altra sera sempre dagli agenti della polizia Locale di Bellaria. L’uomo, un 91enne della provincia di Reggio Emilia, è affetto da Alzheimer e non ricordava praticamente nulla. Nessuno aveva denunciato la sua scomparsa e non risultava neppure alloggiato in una delle case di riposo della zona. E’ stato però un dettaglio, l’unico riferito dall’uomo (“La statua vicino alla chiesa”) a permettere agli agenti di individuare la zona da cui si era allontanato. La pattuglia, con il 91enne a bordo, si è recata a Torre Pedrera. Qui, dopo alcune centinaia di metri, l’auto della polizia Locale è stata fermata dalla figlia dell’uomo, allontanatosi da casa intorno alle 21, che ha così potuto riabbracciare l’anziano padre sano e salvo.