Indietro
menu
a riccione

Bus assalito e balli scatenati sul tetto, la festa per l'Italia degenera

In foto: i giovani sul tetto del bus
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 7 lug 2021 11:54 ~ ultimo agg. 8 lug 11:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un bus di Start Romagna assalito da decine e decine di ragazzi festanti che si sono arrampicati sul tetto del mezzo pubblico trasformandolo in una pista da ballo. La festa per la vittoria dell’Italia ieri sera è degenerata a Riccione. Un folto gruppo di giovani ha bloccato il mezzo provocando danni anche alla carrozzeria ma anche all’interno. Teatro dell’assalto via Milano, a pochi passi da viale Ceccarini. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. I protagonisti delle intemperanze rischiano una denuncia.

Sul caso è intervenuta Start con una nota che evidenzia il pericolo corso dai ragazzi, oltre ai danni provocati e all’interruzione del servizio: “I festeggiamenti per la vittoria dell’Italia contro la Spagna agli europei di calcio si sono tramutati in una pericolosissima azione compiuta da un folto gruppo di giovani che sostanzialmente ha preso d’assalto un bus di linea nella zona mare, procurando anche ingenti danni. Non solo sono state divelte alcune parti all’interno del bus, ma un gruppo di giovani è addirittura salito sul tetto saltandovi sopra pericolosamente, in una zona fra l’altro elettrificata a poca distanza da loro, fatto che avrebbe potuto generare pericolosissime conseguenze. Start Romagna questa mattina segnalerà i fatti alle forze dell’ordine, rendendo eventualmente disponibili sia le immagini interne che quelle realizzate all’esterno, dalle quali si riconoscono chiaramente gli autori di un gesto da condannare e realmente pericolosissimo per l’incolumità delle persone che utilizzano i mezzi pubblici e di coloro che sono nei pressi. In previsione della serata di domenica, con la finale in programma, auspichiamo un generale senso di responsabilità da parte di tutti, insieme alla massima attenzione. Noi tutti vorremmo si festeggiasse per una vittoria dell’Italia, ma ciò non potrà tramutarsi in rischi di questo genere”.

Notizie correlate
di Redazione