Indietro
menu
riccione

Tragedia in mare, turista muore mentre nuota con la moglie

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 29 giu 2021 13:10 ~ ultimo agg. 30 giu 11:23
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Quando l’ha visto rallentare e andare sott’acqua ha pensato volesse farle uno scherzo, invece non vedendolo riemergere si è resa conto che era successo qualcosa di grave. Tragedia in mare questa mattina a Riccione, all’altezza del Bagno 119, dove un turista di 79 anni della provincia di Verona è morto in seguito ad una sindrome da sommersione.

Moglie e marito sono entrati in acqua forse per combattere il grande caldo intorno alle 10. Stavano nuotando a pochi metri dalla riva, poi all’improvviso l’uomo ha interrotto la bracciata e piano piano è scomparso sott’acqua. La moglie sul momento avrebbe pensato che il marito volesse farle uno scherzo. Invece, dopo aver atteso qualche secondo senza averlo visto riemergere, si è spaventata e ha subito chiesto aiuto. In mare si è precipitato il bagnino di salvataggio, che ha riportato a galla il 79enne e una volta a riva gli ha praticato il massaggio cardiaco. Nonostante le ripetute pratiche rianimatorie, il turista non ha più ripreso il battito e all’arrivo del 118 è stato constato il decesso.

L’anziano, a cui in passato era stato impiantato un pacemaker, potrebbe essere stato vittima di un malore improvviso. Sotto choc la moglie. Sul posto per i rilievi di rito è intervenuta la capitaneria di porto.