Indietro
lunedì 2 agosto 2021
menu
Calcio Serie D

Rimini-Correggese, la vigilia di Alessandro Mastronicola

In foto: Alessandro Mastronicola
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 12 giu 2021 11:25 ~ ultimo agg. 13 giu 15:44
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email


Reduce da due vittorie consecutive in trasferta, a San Mauro Pascoli (con la Sammaurese) e Budrio (con il Progresso), che mancavano dall’ottobre del 2017, il Rimini si prepara a un doppio impegno al “Romeo Neri”, dove domani (domenica) ospiterà la Correggese e mercoledì il Ghivizzano. Lo farà in entrambi i casi senza Mastronicola in panchina. Il tecnico è stato infatti squalificato per due giornate e potrà tornare a guidare i suoi solo nell’ultima giornata di regular season, che vedrà i biancorossi, domenica 20 giugno, di scena al “Calbi”, tana della Marignanese Cattolica. A dare istruzioni da bordo campo domenica e mercoledì sarà il vice Maurizio Drudi.

In classifica Rimini e Correggese sono separate da quattro punti: 48 per i romagnoli, 44 per gli emiliani, che mercoledì hanno pareggiato 1-1 con il Forlì il recupero della 24a giornata.

All’andata, il 21 aprile scorso, tra Correggese e Rimini finì 2-2, con Scotti e compagni sotto 0-2 all’intervallo (reti di Villanova al 26′ e Damiano al 39′), capaci di rimontare nella ripresa grazie alla doppietta di Ambrosini, in gol al 10′ e 28′ (vedi notizia).

La vigilia dell’allenatore della Rimini Calcio, Alessandro Mastronicola.

“Dovremmo cercare in tutti i modi di continuare a fare quello che abbiamo fatto nelle ultime due gare – attacca Mastronicola -: mi riferisco soprattutto a quella voglia, a quell’orgoglio, a quell’atteggiamento che abbiamo dimostrato di avere nei momenti di difficoltà e di volere soprattutto nei momenti di difficoltà perché sono state due partite molto complicate, ognuna a modo suo, però due partite nelle quali i ragazzi hanno dato fondo a tutte le energie fisiche e mentali”.

Sull’avversario. “È un avversario difficile da affrontare, è un avversario veloce, una squadra che sa giocare un bel calcio, lucida, che sa aspettarti, sa farti uscire, è una squadra a mio avviso che gioca un buon calcio e che ha tanti elementi e tanti reparti che possono metterti in difficoltà in qualsiasi momento”.

Il pareggio nel recupero tra Correggese e Forlì ha però favorito Rimini e Prato, facendo perdere la possibilità di riavvicinarsi a entrambe le contendenti. “Relativamente favorito perché mancano ancora tre partite e questo è uno scontro diretto. Io ho avuto modo di vedere le ultime partite della Correggese, anche questa giocata mercoledì: è una squadra che non ha mai perso la bussola, nemmeno nel momento migliore del Forlì e nei minuti finali di partita ha avuto anche le occasioni per poterla vincere. Ho visto tanto entusiasmo, ho visto ragazzi che hanno voglia di sacrificarsi. Nell’ultimo periodo la Correggese ha avuto un cambio di passo, anche se ha dovuto affrontare tante infrasettimanali, però la mentalità è quella”.

L’undici di partenza del Rimini ricalcherà quello delle ultime giornate? “Devo ragionare soprattutto sulle condizioni dei ragazzi perché ci sono acciacchi che potrebbero farmi pensare di far riposare qualcuno, anche in virtù delle tre partite in una settimana. Quindi devo valutare bene insieme sia allo staff medico che con i ragazzi”.

Chi sarà fuori? “Out certi Nigretti, Capicchioni, fuori da un po’, Boubacar (Sambou, ndr), che è ancora fermo, spero di recuperarlo ma credo sia complicarlo, poi sono fermi Giua, Scotti e Viti”.

Che atteggiamento si aspetta da parte della Correggese? “Io mi aspetto una squadra che voglia vincere, ho visto nelle ultime partite una squadra che ha voglia di impostare il proprio gioco, di impostare la propria forza e di andare alla ricerca del risultato pieno. Se loro possono rientrare con una vittoria contro di noi è giusto che vengano a fare questo tipo di partita, ma noi dovremo fare lo stesso perché non non abbiamo fatto nulla fondamentalmente. Se vogliamo ritagliarci un posto nei play off dobbiamo affrontare anche noi questa gara nel migliore dei modi. Sicuramente ci saranno dei momenti di studio perché sia loro che noi abbiamo individualità che possono fare male, però mi aspetto una partita ben giocata da entrambe le squadre, a viso aperto”.

Sugli spalti del “Neri” torneranno finalmente i tifosi. “Finalmente per noi, ma anche per i tifosi riminesi, che amano questo sport e amano questa squadra. Noi dobbiamo metterli nelle condizioni di vedere quanto vogliamo fare bene. Poi di errori ne abbiamo fatti tanti e ne continueremo a fare, ma quello che non deve mancare domani sono la voglia e l’attaccamento verso la squadra. Questo credo i tifosi pretendano da noi, poi sono felice di vedere di nuovo il pubblico alla stadio, lo sono io, credo lo siamo un po’ tutti quanti”.

Da dove seguirà la partita? “La seguirò dai Distinti, ho fatto aprire i Distinti solo per me. Da quella prospettiva ci siamo salvati a un play out, andiamo sempre alla ricerca delle cose positive, non c’è poi tutto di negativo in quel che accade”.

IL QUADRO COMPLETO DELLA 32a GIORNATA DI SERIE D GIRONE D E LA CLASSIFICA

RIMINI vs CORREGGESE, I CONVOCATI
Portieri: Adorni, Lazzarini
Difensori: Canalicchio, Manfroni, Mengucci, Nanni, Pupeschi, Valeriani
Centrocampisti: Aprea, Ceccarelli, Gomis, Lugnan, Pari, Ricciardi, Simoncelli
Attaccanti: Accursi, Ambrosini, Arlotti, Battisti, Casolla, Diop, Pecci, Vuthaj