Indietro
martedì 16 agosto 2022
menu
domenica 27 giugno

Poesia della natura, danze e parole in libertà

In foto: ph. Arthur Di Muro
di Cristina Gambini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 25 giu 2021 10:00 ~ ultimo agg. 5 ago 11:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La vita e il nostro ambiente sono legati in modo inestricabile. Non possiamo costruire la nostra felicità dimenticandoci degli altri e della natura. Gioia è condivisione, essere insieme  nella poesia della natura.

Da questo presupposto nasce lo studio-performance Poesia della natura che andrà in scena domenica 27 giugno alle ore 18.00 al Parco XXV Aprile Marecchia. Si è scelto questo spazio perchè  è il parco pubblico più grande della città, un vero e proprio percorso naturalistico, nel quale si può godere della convivenza tra specie animali e vegetali.

Il lavoro che verrà presentato – emerso dalle parole dei partecipanti, dalle loro danze e dalle musiche proposte – rappresenta una finestra aperta sul nostro cammino, un dono per chi vorrà condividerlo. Claudio Gasparotto spiega come anche  quest’anno i laboratori siano partiti on line – divisi dentro i “quadratini” della nostra sala virtuale – per ritrovarsi finalmente  dal vivo, presenti più che mai e finalmente immersi nella natura. In cammino tra gli alberi del parco, si potranno riscoprire le sensazioni che hanno accompagnato i partecipanti in questo periodo così particolare. “Ci siamo ritrovati, in qualche modo rinnovati”, dice Gasparotto. E questo è un invito a ritrovarsi per tutta la comunità. Una ricerca necessaria, quella dell’essenziale, interiorità messa a nudo con luci e ombre, accolta e custodita con cura attraverso l’espediente di parole che ci legano – Amicizia, Bellezza – per recuperare il contatto profondo, intimo e vitale con la natura.

Il punto di incontro sarà al parco giochi dei bambini all’interno del Parco XXV Aprile, poi il pubblico verrà guidato al luogo della performance.

 

POESIA DELLA NATURA

danze e parole in libertà

idea e coreografia

Isabella Piva

musica Autori Vari

regia

Claudio Gasparotto

con il lavoro di

Arianna Alvisi, Michela Angeli, Denise Bianchi, Giorgia Corbelli, Martina Di Fino, Marisa Fabbri, Matteo Gattei, Letizia Ghiotti, Marialucia Giannone, Maria Laura Gorini, Antonella Guidi, Monica Molignoni, Paola Sberlati, Tommaso Sebastianelli, Giovanni Tangredi, Valeria Tangredi, Sara Urbinati, Serena Urbinati

Altre notizie