Indietro
menu
Si bissa nel fine settimana

Pellegrini inaugurano il Salus Erbe "diffuso" di Saludecio

In foto: il gruppo di pellegrini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 9 giu 2021 13:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In attesa di mercatini e mostre il “Salus Erbe” a Saludecio ha esordito domenica scorsa con un pellegrinaggio organizzato dall’associazione “La Pedivella” di Rimini. Un gruppo di 20 persone ha percorso a piedi il tratto da Morciano a Saludecio, fino alla casa del Sant’Amato a Saludecio (oggi Fondazione Casa di Riposo), dedicando poi una breve preghiera ad Amato all’interno della Cappella dove morì nel 1292. Il pellegrinaggio è poi proseguito per i musei saludecesi nel centro storico (il Museo di Arte Sacra di Saludecio e del Santo Amato, il Museo Risorgimentale dedicato a Garibaldi, il Museo all’aperto dei bellissimi murales dedicati alle invenzioni del secolo XIX).

I pellegrini sono rimasti colpiti dalla bellezza e dalla ricchezza di quadri famosi come quelli di Guido Cagnacci, dal valore dei reperti storici del Risorgimento, dai colori e dalla quantità dei murales – racconta Gigliola Fronzoni, assessore alla Cultura del Comune di Saludecio – quindi si è tenuta la conferenza con il Prof. Jhonny Farabegoli, architetto, e il dott. Marco Bruckner, e lo stesso presidente dell’associazione La Pedivella“.

Prossimi appuntamenti: il 12-13 giugno la tradizionale mostra lungo le vie del borgo con mercatini, erbe officinali, fiori, spettacoli e incontri. Il 20 giugno al Convento di Monte Formosino la conferenza su luoghi e nome di Clemente XIV, che aprì la causa di beatificazione di Amato. Il 27 giugno annullo filatelico di Poste Italiane completamente gratuito, dedicato al Patrono Amato Ronconi.