Indietro
menu
Si bissa nel fine settimana

Pellegrini inaugurano il Salus Erbe "diffuso" di Saludecio

In foto: il gruppo di pellegrini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 9 giu 2021 13:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

In attesa di mercatini e mostre il “Salus Erbe” a Saludecio ha esordito domenica scorsa con un pellegrinaggio organizzato dall’associazione “La Pedivella” di Rimini. Un gruppo di 20 persone ha percorso a piedi il tratto da Morciano a Saludecio, fino alla casa del Sant’Amato a Saludecio (oggi Fondazione Casa di Riposo), dedicando poi una breve preghiera ad Amato all’interno della Cappella dove morì nel 1292. Il pellegrinaggio è poi proseguito per i musei saludecesi nel centro storico (il Museo di Arte Sacra di Saludecio e del Santo Amato, il Museo Risorgimentale dedicato a Garibaldi, il Museo all’aperto dei bellissimi murales dedicati alle invenzioni del secolo XIX).

I pellegrini sono rimasti colpiti dalla bellezza e dalla ricchezza di quadri famosi come quelli di Guido Cagnacci, dal valore dei reperti storici del Risorgimento, dai colori e dalla quantità dei murales – racconta Gigliola Fronzoni, assessore alla Cultura del Comune di Saludecio – quindi si è tenuta la conferenza con il Prof. Jhonny Farabegoli, architetto, e il dott. Marco Bruckner, e lo stesso presidente dell’associazione La Pedivella“.

Prossimi appuntamenti: il 12-13 giugno la tradizionale mostra lungo le vie del borgo con mercatini, erbe officinali, fiori, spettacoli e incontri. Il 20 giugno al Convento di Monte Formosino la conferenza su luoghi e nome di Clemente XIV, che aprì la causa di beatificazione di Amato. Il 27 giugno annullo filatelico di Poste Italiane completamente gratuito, dedicato al Patrono Amato Ronconi.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati   
di Redazione