Indietro
menu
parla carradori

Contagi ai minimi e sempre più vaccinazioni: la speranza di vivere un'estate "normale"

In foto: Un bagnino al lavoro
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 15 giu 2021 20:20 ~ ultimo agg. 16 giu 11:08
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non posso fare previsioni, non posso sapere se quella appena iniziata sarà un’estate normale, però quello che rileviamo è che da diverse settimane i contagi si sono molto, molto ridotti. Un mese e mezzo fa erano circa 900 al giorno, oggi sono 40. Si dice ottimista per natura Tiziano Carradori, direttore generale dell’Ausl, che questa mattina, a margine della conferenza stampa di presentazione dei nuovi incarichi di direzione negli ospedali di Riccione e Cattolica, ha parlato della situazione contagi, della campagna vaccinale che procede sempre più spedita e della temuta variante indiana.

L’intervista a Tiziano Carradori

“Siamo in una condizione di uscita da questa critica, severa pandemia – ha detto – e questo grazie anche alle vaccinazioni. Quasi 300mila nostri concittadini hanno completato il ciclo vaccinale (in regione erano un milione e 127milia alle 14 di oggi, ndr). Stiamo procedendo al di là degli intoppi legati alle note vicende di AstraZeneca a dei ritmi incredibili di somministrazione, siamo ad oltre 10.500 vaccini al giorno“.

Incombe, però, anche in Emilia Romagna lo spettro della variante indiana“Più che essere preoccupati dobbiamo essere vigili, attenti a rilevarla e al tempo stesso a frenarne la diffusione anche attraverso quei comportamenti che è bene continuare a tenere – dice Carradori -, come indossare la mascherina ed evitare assembramenti. L’Inghilterra ha rinviato di un mese l’apertura totale a causa della variante indiana? Noi siamo in una situazione diversa. Il Governo inglese ha adottato una strategia che punta a massimizzare la copertura della popolazione con la prima dose, noi no. Noi abbiamo intrapreso un’altra strada. Con un’effettiva copertura vaccinale riduciamo il rischio e minimizziamo i danni”.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani   
VIDEO
di Redazione   
FOTO
di Redazione