Indietro
menu
Destinazione Montecopiolo

Capriolo in aeroporto. Santi: niente abbattimento, sarà sedato e trasferito

In foto: repertorio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 27 giu 2021 15:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non sarà abbattuto, come inizialmente previsto, il capriolo rinvenuto all’interno dell’aeroporto di Rimini. Sarà invece sedato e trasportato nella riserva di Montecopiolo. Una storia a lieto fine resa nota dal presidente della provincia Riziero Santi che, in una nota, spiega di essersi opposto all’abbattimento dell’animale, previsto per la prossima notte. “L’operazione – dice – è stata programmata e autorizzata legittimamente, come da procedura amministrativa, dagli uffici regionali (visti i tentativi di cattura falliti) e che ne prevede l’esecuzione da parte della Polizia Provinciale è finalizzata a garantire la sicurezza del trasporto aereo. Naturalmente la sicurezza del trasporto aereo va garantita ma con una soluzione alternativa all’abbattimento, cosa che considero assolutamente praticabile. A seguito del mio intervento il Comandante della Polizia provinciale ha bloccato l’intervento ed ha avvisato il Responsabile della sicurezza dell’Aeroporto che si intende trovare a breve soluzioni alternative. Ho quindi chiamato il sindaco di Montecopiolo Pietro Rossi che mi aveva messaggiato la volontà di ospitare il capriolo nella sua riserva e informato le associazioni che hanno espresso la loro soddisfazione e manifestato la volontà di collaborare e dare il proprio contributo. Sarà incaricato un tecnico esperto dotato di strumenti appropriati per anestetizzare l’animale a lunghe distanze per poi trasferirlo in sicurezza nel suo habitat naturale. Da domani quindi gli uffici della provincia si accorderanno sulle procedure con l’aeroporto, con la regione e con le associazioni ambientaliste“.

Notizie correlate
di Redazione   
di Lamberto Abbati