Indietro
menu
20 aziende aderenti

600 vaccinati nel primo ciclo all'hub interaziendale di Nuova Ricerca

In foto: l'hub alla Nuova ricerca
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 24 giu 2021 13:56 ~ ultimo agg. 14:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il ciclo della prima dose di vaccino nell’hub interaziendale riminese Nuova Ricerca si è concluso con oltre 600 lavoratori immunizzati per le 20 aziende riminesi che hanno aderito al progetto.  

“Un risultato frutto di un lavoro iniziato dall’Associazione a marzo, non appena emersa la possibilità di ampliare la campagna nazionale – spiega il presidente di Confindustria Romagna, Paolo Maggioli – e accolto con vivo interesse da parte di imprese di ogni settore e dimensione, che hanno risposto aderendo in modo massiccio all’iniziativa, prima e unica nel suo genere a livello associativo e realizzata grazie alla collaborazione con le organizzazioni cooperative della Romagna sulla base delle indicazioni della Regione e dell’Asl Romagna. La dimostrazione che insieme si può fare di più e meglio, e che quella romagnola è la dimensione giusta anche per affrontare sfide nuove e inedite come questa”.

Dal 9 giugno ad oggi sono stati vaccinati dipendenti e collaboratori prevalentemente under 40, che torneranno poi per la seconda dose a partire dalla prima settimana di luglio. “Un vivo ringraziamento va alla struttura che ci ha seguito, permettendoci di rendere un servizio indispensabile alle nostre aziende e alla comunità. Da un anno e mezzo ormai cerchiamo di tornare alla normalità, e siamo orgogliosi di essere riusciti a dare un contributo concreto e operativo in questa direzione”, aggiunge il presidente Maggioli.

Tra le aziende della provincia che hanno aderito al progetto, Italian Exhibition Group e Mec3 azienda del gruppo Casa Optima:   

 “Italian Exhibition Group ha aderito con entusiasmo al progetto di Confcooperative Romagna, Confindustria Romagna e Legacoop Romagna – dice Corrado Peraboni, amministratore delegato IEG – un progetto che ci ha consentito non solo di tutelare la salute dei nostri collaboratori, ma anche di fornire un’ulteriore garanzia di sicurezza ai nostri clienti, ora che fiere e congressi hanno riaperto”.

“Mec3, azienda del gruppo Casa Optima, con sede a San Clemente, ha accolto con positività la richiesta delle Istituzioni di offrire ai propri dipendenti l’opportunità di vaccinarsi – spiega Francesco Fattori, CEO di Casa Optima Group – Dopo valutazioni di carattere tecnico, abbiamo optato per una struttura sanitaria privata convenzionata con Confindustria Romagna, che potesse garantire tutti gli standard di professionalità e sicurezza. Nel mese di giugno una buona percentuale dei lavoratori dipendenti ha aderito volontariamente alla campagna vaccinale. Siamo orgogliosi che Mec3 abbia dato il suo contributo al sostegno di una iniziativa così importante per la sicurezza sanitaria nazionale”.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
di Redazione