Indietro
menu
con le Frecce di Trenitalia

Torna "A Riccione in treno" e c'è anche posto riservato agli eventi

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 27 mag 2021 15:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche quest’anno sarà possibile raggiungere Riccione in treno direttamente e senza cambi con le Frecce in partenza dalle maggiori città d’Italia. Comune di Riccione, Trenitalia e Federalberghi Riccione, hanno stilato un accordo che prevede che i turisti che pernotteranno in albergo, grazie alla promozione potranno ottenere il rimborso del viaggio, non pagare la tassa di soggiorno e, novità di quest’anno, avere il posto riservato e gratuito agli eventi cittadini. Per motivi di sicurezza, infatti, già dallo scorso anno la partecipazione è a numero chiuso.

A chi pernotterà almeno da 3 a 7 notti in uno degli hotel aderenti al circuito sarà rimborsato il viaggio di andata, mentre chi estenderà la vacanza fino a due settimane non dovrà pagare nemmeno il biglietto del ritorno.

Le città collegato durante l’estate saranno Milano, Torino, Venezia, Bolzano e Roma: sono 18 le Frecce (14 giornaliere + 4 periodiche) e 14 Intercity (12 giornaliere + 2 periodiche) con fermata a Riccione e biglietti a breve in vendita su tutti i canali Trenitalia. Tutte le informazioni e il regolamento sono presenti sul sito www.riccioneintreno.it

L’amministrazione – afferma Renata Tosi, sindaco di Riccione – “è stata fattivamente al fianco di Trenitalia e Federalberghi in questa iniziativa credendo che il collegamento veloce, la garanzia delle Frecce, sia da stimolo e da incoraggiamento per chi ogni anno sceglie Riccione come meta per le meritate vacanze estive. Quest’anno inoltre la sicurezza negli spostamenti sarà un valore aggiunto e quindi puntare sui servizi di Trenitalia riveste un motivo in più per affiancare il brand della città di Riccione ad un’iniziativa così importante“.

Per Federalberghi Riccione – aggiunge Bruno Bianchini, Presidente Federalberghi – la promozione è da sempre importante e fondamentale per garantire a tutti nostri ospiti un collegamento veloce e comodo. E’ compito degli operatori turistici collaborare a garantire l’arrivo nella località di vacanza comodo e veloce. Le Frecce e gli altri treni a media-lunga percorrenza collegano in pochissimo tempo le principali città d’Italia a Riccione, Torino, Milano, Roma, Venezia e tante città che da sempre rappresentano un bacino di provenienza dei nostri ospiti come Verona, Trento, Bolzano e le principali città dell’Emilia e della Lombardia”.

Le regole dei rimborsi: 3 notti rimborso viaggio di andata fino a 25 euro negli hotel a 3 e 4 stelle e 15 euro negli hotel a 1 e 2 stelle; 7 notti: rimborso viaggio di andata fino a 40 euro a persona negli hotel a 3 e 4 stelle e fino 25 euro in quelli a 1 e 2 stelle – 14 notti: rimborso viaggio andata e ritorno fino a 80 euro a persona negli hotel a 3 e 4 stelle e fino a 50 euro in quelli a 1 e 2 stelle).

Notizie correlate
di Lamberto Abbati