Indietro
menu
Report Ausl Romagna

Ricoveri, gli ospedali della Romagna a livello verde: solo 84 pazienti

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 26 mag 2021 16:01 ~ ultimo agg. 27 mag 11:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si conferma il trend in calo per nuovi contagi e ricoveri in Romagna dove, dopo mesi di grande allerta, la diminuzione di 73 pazienti in una settimana porta l’azienda all’interno del livello verde del Piano ospedaliero Covid. In calo anche i riempimenti delle terapie intensive. E’ quanto emerge dal report relativo al periodo 17 – 23 maggio. Complessivamente sono 84 le persone ricoverate negli ospedali della Romagna. Nella settimana presa in esame si sono verificate 631 positività (erano 842 la settimana precedente) su un totale di 24.933 tamponi eseguiti con un tasso di positività del 2,5%. 213 i nuovi casi nella provincia di Rimini a fronte di 7.418 tamponi (2,9% l’incidenza). Il comune capoluogo ne ha registrati 95. I casi attivi sono complessivamente 579. Le vittime 1.097, due delle quali nella settimana presa in esame. 

Salgono nel riminese da due a quattro i focolai nelle scuole. Un dato che resta molto contenuto. In Romagna da segnalare la situazione cesenate dove i focolai sono invece 29 (ma erano 34 la settimana precedente). 17 invece nel ravennate.

La performance dei tempi di refertazione dei tamponi, entro le 48 ore, si mantiene molto alta, registrando il 99,7%.

Per quanto riguarda le vaccinazioni, in provincia di Rimini hanno ricevuto la prima dose il 91,3% degli over 80, il 78,7 degli over 70 e il 64,6% degli over 60.

Anche questa settimana – commenta Mattia Altini, Direttore Sanitario Ausl Romagnaprosegue a ritmo costante la frenata della circolazione del virus sul nostro territorio. Un dato significativo che si accompagna al calo costante dell’occupazione dei posti letto Covid negli ospedali e nelle Terapie Intensive. In maniera altrettanto veloce prosegue anche la campagna vaccinale, che fin dalle prossime settimane coinvolgerà oltre a nuove fasce di popolazione anche le categorie dei lavoratori. Questa settimana, nel bollettino, abbiamo pubblicato anche i dati di copertura vaccinale sui target della popolazione, suddivisi per ogni singolo comune presente in Ausl Romagna. Anche da questi numeri, si evince come la copertura vaccinale sui target più fragili e a rischio, abbia raggiunto risultati importanti e molto alti , in linea con le nostre aspettative. Dobbiamo proseguire su questa strada, non smettendo mai di spiegare che il vaccino, qualunque venga proposto, è sicuro e garantisce tutti dal rischio di contrarre la malattia e sviluppare effetti gravi. I dati lo stanno a testimoniare, così come l’importante calo dei decessi che registriamo nelle ultime settimane. Vaccinarsi è un dovere. Salvaguarda l’individuo e la collettività e impedisce, attraverso una bassa circolazione del virus, il diffondersi di possibili varianti”.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.