Indietro
sabato 12 giugno 2021
menu
Basket Serie D

Polisportiva Stella-Rose&Crown Villanova Tigers 96-58

In foto: Fase di gioco Tigers vs Stella (foto ©Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 29 mag 2021 10:45 ~ ultimo agg. 13:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Polisportiva Stella-Tigers Villa Verucchio 96-58 (25-18, 43-35, 71-47)

IL TABELLINO
Pol. Stella: Vincenzi 2, Barabesi, Gori 8, Naccari n.e., Pulvirenti 12, Rosario Cruz 18, Ferrini 3, Bryan 20, Campajola 12, Grandi 10, Frattarelli 11. All. Casoli, Padovani.

Tigers: Zannoni 27, Giacobbi, Guiducci F. 6, Buo S., Parri 2, Guiducci T. 4, Campidelli 5, Bartolucci 2, Buo D. 9, Gnomi, Tomasi 3, Rossi. All. Evangelisti.

CRONACA E COMMENTO
Terza sfida tra Stella e Tigers, entrambe qualificate per i playoff, in palio il primo posto nel girone. I padroni di casa si presentano con capitan Naccari in panchina per un lieve infortunio, coach Casoli non lo vuole rischiare in vista degli impegni futuri, Accardo assente per problemi di lavoro.

Quintetti iniziali, Stella: Rosario Cruz, Pulvirenti, Frattarelli, Gori e Bryan. Tigers : Zannoni, Buo S., Guiducci T., Campidelli e Tomasi.

Primo tempo in sostanziale equilibrio con la Stella sempre avanti, i Tigers si riavvicinano verso la fine del secondo periodo, ma un parziale Stella negli ultimi minuti, targato Cruz e Bryan, fissa il vantaggio a otto lunghezze. Nel primo tempo protagonista Zannoni per Villa, Pulvirenti segna tutti i suoi 12 punti.

Al settimo minuto del terzo quarto l’episodio che potrebbe segnare la partita: Bryan deve lasciare la partita per doppio tecnico, ancora non si è abituato alla direzione degli arbitri di categoria, per lui 20 punti, 10 rimbalzi e 4 stoppate in 20 minuti. La Stella reagisce, il subentrante Grandi si fa valere, 10 punti e 7 rimbalzi, Rosario Cruz prende in mano la squadra segnando ripetutamente in penetrazione, oltre ai punti 6 falli subiti, 4 recuperi e 4 assist. Il divario si allarga ed i coach danno spazio alle seconde linee, che tengono bene il campo.

I Tigers portano solo Zannoni in doppia cifra, 27 e miglior marcatore dell’incontro; per la Stella sei atleti in doppia cifra con Gori fermo a 8 che porta comunque tutta la sua intensità sui due lati del campo.

Le squadre romagnole attendono l’ultimo recupero del girone C previsto per questa sera per conoscere i prossimi avversari che saranno sicuramente Alfa Omega di Bologna e Budrio, non si sa in quale ordine.

LA NOTA DEI VILLANOVA TIGERS
Il derby Stella-Tigers non è mai banale, anche quando non conta nulla per la classifica. I riminesi sono già primi in regular season, i villanoviani secondi, e in attesa di conoscere i rispettivi avversari nei play-off. Il centro titolare Tigers Bollini è assente per infortunio, ed è una assenza che pesa nel già corto roster Tigers.

Alla palla a due, la Stella è molto più pronta e va 6-0, poi Tomasi accorcia con una bomba e sull’8-3 Bryant becca tecnico. Una bella combinazione Campidelli-T. Guiducci e la tripla di capitan Zannoni cercano di tenere a galla Villanova, ma la bomba di Pulvirenti vale il 21-12. Con T. Guiducci e D. Buo, gli ospiti risalgono fino al 23-18.
Coach Evangelisti alterna le difese, i Tigers ruggiscono e con un canestro dalla media di Bartolucci vale il vantaggio Villanova 29-30 a -5’30”. La situazione falli però è pesantissima: Tomasi e D. Buo hanno già quattro falli, il gioco da tre punti di capitan Zannoni vale il 43-35 per il riposo lungo.

Ancora Zannoni (miglior marcatore incontro con 27 punti) e una bella entrata di F. Guiducci portano a -6 i Tigers (39-45), poi Bryant prende il secondo tecnico e – nonostante le reiterate proteste – deve uscire dal campo. La Stella però non subisce contraccolpo dalla perdita del suo totem e allunga. Campidelli con 4 punti di fila prova ad arginare Grandi, Cruz e Gori ma il vantaggio si dilata. 61-47.

D. Buo esce per infortunio, Tomasi per cinque falli, esordisce in questo campionato Alberto Rossi. Coach Evangelisti fa ampio ricorso alla panchina, anche il dirimpettaio Casoli chiama in campo le seconde linee. Gli schemi sono saltati, la Stella continua a martellare e punisce oltremisura i Tigers, che chiudono la gara con un bel canestro del classe 2004 Parri. Finisce 96-58.

I Tigers attendono il recupero di Omegna-Castel San Pietro. Nel caso vincesse, sarebbe il prossimo avversario, altrimenti i Tigers incroceranno Budrio.

IL DOPOGARA
“Senza Bollini c’era il rischio di deragliare, ma volevamo comunque fare gara più determinata, intensa e ordinata. Mi prendo le responsabilità. Mentalmente eravamo scarichi. Siamo giovani, con tanti ragazzi esordienti nella categoria, la vittoria di martedì – dove siamo stati molto bravi, raggiungendo i play-off – forse ha influito – ammette coach Cristian Evangelisti -. Dispiace, volevamo fare un passo in avanti, ne abbiamo fatti due indietro. Questo derby era utile per migliorare il nostro stare in campo, invece la Stella è stata più brava e ha giocato una partita vera. In difesa noi molli e disuniti, poco ordinati, spenti. Mi spiace molto, c’eravamo allenati bene in settimana. Questa sconfitta, e di queste proporzioni, ci deve aiutare a lavorare di più e meglio, ad essere più umili, aggressivi e intensi, per prepararci bene per i playoff”.

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.