Indietro
menu
A Riccione

Polisportiva, maggioranza appoggia istanza Pd su commissione di indagine

In foto: lo stadio del nuoto
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 20 mag 2021 15:43 ~ ultimo agg. 16:06
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La maggioranza in Consiglio comunale a Riccione (Lista Renata Tosi – Noi Riccionesi – Lega Nord – Forza Italia) ha inviato una lettera – istanza al presidente del Consiglio comunale, Gabriele Galassi affinché si proceda alla costituzione di una commissione d’indagine a proposito della Polisportiva di Riccione (vedi notizia). “Abbiamo appreso della volontà del consigliere Pd, Sabrina Vescovi, di promuovere l’istituzione di una commissione consiliare – si legge nella lettera – cosa che il regolamento comunale all’articolo 37 prevede che venga attivata su richiesta di almeno un terzo dei consiglieri assegnati, il consiglio nell’esercizio delle sue funzioni di controllo politico amministrativo può costituire nel suo interno commissioni speciali incaricate di effettuare accertamenti sui fatti, atti, provvedimenti e comportamenti tenuti dai componenti del consiglio e della giunta, dai responsabili degli uffici o servizi o dai rappresentati del Comune in altri organismo. Vista la natura di servizio pubblico (nella fattispecie corsi di avviamento allo sport per under 14, per disabili e riabilitazione; corsi per le scuole, per la terza età), che la Polisportive si è impegnata a svolgere in virtù della convenzione per la concessione in gestione dello Stadio del nuoto di Riccione, a seguito della quale, risulta percettore di contributo pubblico per servizi alla comunità, Riteniamo che una commissione di indagine consiliare sia auspicabile e doverosa. A tale proposito, in considerazione dell’impossibilità da parte della sola minoranza di attivare l’istanza per l’esiguità dei voti in Consiglio, noi Liste di maggioranza ne promuoviamo la costituzione al fine di luce sulla gestione della Polisportiva e ai rapporti di questa con il Comune di Riccione a partire dal 2004“.

La presidenza del Consiglio Comunale – ha dichiarato il presidente Galassiovviamente ha preso atto della richiesta, per prima avanzata dal Pd e credo che sia stato un atto intellettualmente onesto da parte della maggioranza di dare appoggio a tale istanza. La questione della Polisportiva e i rapporti di questa con il Comune e l’amministrazione cittadina a partire dal 2004, anno della costruzione della piscina interna, sarà effettivamente a questo punto sviscerata in tutti si suoi aspetti, dalla costruzione stessa della seconda piscina fino alla gestione dell’attuale presidenza e Cda. La trasparenza, credo che oggi, sia un bene fin troppo prezioso a cui sicuramente l’attuale maggioranza non intende rinunciare. I cittadini di Riccione si stanno chiedendo cosa sta accadendo all’interno della Polisportiva, è vero. Finalmente si potrà approfondire e chiarire tutta la gestione della società, scandagliare i bilanci passati e presenti, insomma ad analizzare il tutto almeno dal 2004. Un lavoro gravoso ma sicuramente necessario se si vuole proseguire sulla strada della valorizzazione della città attraverso lo Sport, dalle grandi manifestazioni ma senza mai perdere di vista quelli che sono i servizi doverosi alla collettività. Potremmo quindi tirare un bilancio sulle risorse impiegate e gestite negli anni.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati