Indietro
menu
Consorzio esprime rammarico

Polisportiva diffida Consorzio Riccione Sport: stop a collaborazione

In foto: Lo Stadio del Nuoto di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 16 mag 2021 11:18 ~ ultimo agg. 11:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Resta teso il clima a Riccione dove la Polisportiva Comunale ha deciso di interrompere la collaborazione pluriennale con il Consorzio Riccione Sport che raggruppa 100 hotel della città. A renderlo noto è proprio il consorzio che parla di “una decisione irrazionale che ci coglie alla sprovvista e ci lascia estremamente basiti dal momento che la nostra attività di collaborazione fino a pochi giorni fa stava proseguendo come di consuetudine senza sentore alcuno di questa volontà da parte della Polisportiva“. “La Polisportiva – continua la nota – ha diffidato ufficialmente il Consorzio Riccione Sport a prendere iniziative e a presentarsi come partner nell’organizzazione degli eventi, postando sui social, quindi pubblicamente, la convenzione che avrebbe in essere con il Consorzio Costa Hotels“. Il consorzio parla di “un grave danno economico e d’immagine” ma soprattutto di un grande “rammarico per chi negli anni si è speso al fianco di quella che era una bella e sana realtà riccionese: la Polisportiva che portava sport, competizioni di livello e turismo qualificato in città, tutelando gli interessi di tutti i soggetti coinvolti, operatori turistici e la Polisportiva stessa. Siamo stati per anni, economicamente e fattivamente, al fianco della Polisportiva di Riccione, ma evidentemente come si è già visto con l’espulsione forzata del presidente onorario Giorgio Gori, la Polisportiva è disposta a sacrificare e vanificare senza concrete motivazioni il lavoro svolto in tutti questi anni a discapito degli operatori e degli eventi sportivi che generano indotto per la città“.
Il Consorzio ribadisce di non aver mai fatto mancare contributi “per sgravare la società sportiva dai costi derivanti dalle manifestazioni organizzate dalla Federazione Italiana Nuoto o il cospicuo contributo per la realizzazione della copertura esterna della piscina. Il direttivo del Consorzio Riccione Sport al momento non può che prendere atto di questa decisione e di un modo di
procedere del CDA della Polisportiva che non fa il bene della società, dei suoi associati né tanto meno della città“.