Indietro
menu
E altri interventi

Ciclopedonale sul Marano. L'assessore regionale Priolo in visita a Coriano

In foto: il sopralluogo
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 8 mag 2021 14:16 ~ ultimo agg. 14:48
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Venerdì Coriano ha ricevuto la visita di Irene Priolo, assessore regionale all’ambiente, difesa del suolo e della protezione civile.

Come da programma si è valutata, insieme ai tecnici regionali, la prima fase progettuale della pista ciclopedonale sul fiume Marano che si inserisce nel progetto complessivo di quella che è la pista interstatale da Riccione  a San Marino.

Per incentivare il turismo legato alla mobilità lenta sono stati inseriti nella programmazione relativa agli anni 2021 e 2022 il progetto per la realizzazione della pista ciclopedonale sul fiume Marano, con il recupero di un percorso che collegherà la frazione di Ospedaletto al Parco del Marano per un importo già finanziato di 250.000 euro, ed un secondo progetto per la realizzazione di una pista ciclabile a S.Andrea in Besanigo dal centro fino al ponte sul rio Melo e al collegamento con la ciclabile di Riccione. La pista ciclabile di S.Andrea in Besanigo, inserita nel Dup 2022 sarà finanziata con risorse derivanti dall’indennità di disagio ambientale, salvo si intercettino diverse fonti di finanziamento derivanti da contributi statali o regionali.

E’ stata anche presentata la situazione del Rio Melo, Rio Besanigo e Rio Paglia , dove recentemente è stato aperto da alcuni volontari un passaggio pedonale  e dove già dal mese di giugno 2020, era stato richiesto,  da parte del comune di Coriano ai Servizi Tecnici di Bacino della Regione, un sopralluogo per la pulizia dell’alveo.

Commenta il sindaco Domenica Spinelli: “Si riconferma la collaborazione istituzionale con la Regione che in questi anni ha portato ottimi risultati sul territorio. Colgo l’occasione per augurare all’assessore Priolo buon lavoro anche nel nuovo incarico che andrà a ricoprire nella Conferenza Stato Regioni”