Indietro
menu
A Fuori dall'Aula

Candidati. Il centrodestra stringe i tempi, il M5S aspetta il confronto col Pd

In foto: i senatori Barboni e Croatti
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 13 mag 2021 12:20 ~ ultimo agg. 14:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Mentre nel Pd è ancora acceso il dibattito sul nome dell’avvocato Moreno Maresi proposto dal segretario Calvano per evitare le primarie tra Petitti e Sadegholvaad, il centrodestra continua a puntare al candidato della società civile. Ci sarebbe in ballo una personalità importante, anticipa a Fuori dall’Aula su Icaro TV il senatore di Forza Italia Antonio Barboni, ma ci sono ancora alcuni aspetti da definire. L’alternativa resta quella di una figura di partito e Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia hanno già i loro nomi da spendere. In questo caso sarà deciso a livello nazionale quale delle tre forze esprimerà il candidato (anche in base alle scelte degli altri territori al voto). L’identikit del civico tracciata da Barboni è quella di una figura in grado di spostare voti al centro. Aperto il dialogo con Lucio Paesani e la sua lista “Noi Amiamo Rimini”. Ma non sarà lui il candidato civico, spiega il senatore ricordando anche che sul nome dell’imprenditore c’è stato il fermo “no” di Fratelli d’Italia. La decisione dovrebbe comunque arrivare tra fine maggio e primi di giugno.
Sta invece alla finestra il MoVimento 5 Stelle. Il senatore Marco Croatti, dopo l’appello al dialogo con le forze progressiste ma col veto alle candidature di Petitti e Sadegholvaad, giudica positivamente l’emergere di nomi come quello dell’avvocato Maresi. Ancora però, spiega, a Rimini non si è aperto alcun confronto e il precedente di Cattolica (dove il centrosinistra ha presentato la candidatura di Franca Foronchi contro il pentastellato Gennari) lascia non poche perplessità.