Indietro
mercoledì 16 giugno 2021
menu
Campionato Sammarinese

Campionato: Folgore e La Fiorita in semifinale grazie al fattore X

In foto: ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 7 mag 2021 17:15 ~ ultimo agg. 17:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Due pareggi proiettano alle semifinali le due squadre che, negli incroci del giovedì, potevano vantare lo status di teste di serie, con privilegi annessi. E così è stata l’ottima condotta mantenuta nel corso della stagione regolare, chiusa con un piazzamento nelle migliori quattro, a premiare La Fiorita e Folgore, non in grado di superare nei 90’ due avversarie agguerrite e tenaci come Domagnano e Murata ma alla fine capaci di trarre profitto anche dalla ‘X’ per proseguire la propria caccia al più ambito dei titoli nazionali.

Basta veramente il minimo sindacale a La Fiorita per passare il turno a spese del Domagnano: lo 0-0 condanna alla fine i Lupi, che pure hanno visto da vicino, a partita quasi finita, la possibilità di effettuare un secondo sgambetto gialloblù nello spazio di pochi giorni, ma la risposta prodigiosa di Vivan sull’incornata di Alessandro Rossi – con palla destinata all’angolino – ha cancellato questa possibilità. Per La Fiorita sarebbe stata una doppia beffa, dato che a fine primo tempo gli uomini di Berardi (ancora squalificato e sostituito in panchina dall’ex Lasagni) avevano sprecato con Amati il calcio di rigore che messo gli uomini di Montegiardino in condizione di gestire le velleità giallorosse con maggiore agio. Poco prima, il Domagnano aveva sbattuto sulla traversa due volte nella stessa azione: nella prima per il miracoloso tocco di Vivan sul colpo di testa di Alessandro Rossi, nella seconda per la scarsa coordinazione di Ambrogetti sul tap-in ravvicinato.

Due gol, equamente ripartiti sui due fronti, nel quarto di finale tra Folgore e Murata. Succede tutto nella ripresa, mentre nel primo tempo a referto vanno un incrocio di gambe in area Folgore tra Spighi e Giulianelli – non reputato meritevole del fischio da parte del direttore di gara – e due cross pericolosi– uno di Pippi e uno di Dormi – che però non trovano la deviazione vincente. Nel secondo tempo cresce il Murata, che prima avvicina il vantaggio con Salvatore (conclusione scoordinata dopo il gran lavoro di Giulianelli) e poi lo trova con Pippi, ben servito dal neo entrato Fedeli e preciso nel piazzato che batte Bicchiarelli. È il minuto 63’: meno di due minuti dopo, la Folgore trova il nuovo equilibrio con Imre Badalassi, abile a infilarsi tra le maglie della difesa sull’assist di Sottile e ancor più abile nell’anticipare in pallonetto l’uscita di Benedettini. Il bomber giallorossonero raggiunge così Baldini in vetta alla classifica marcatori (a quota 12), ma soprattutto dà alla Folgore il pareggio che vale il passaggio del turno. Nel prosieguo della sfida, Benedettini rischia sulla pressione dello stesso Badalassi e poi si esibisce in una gran parata sul tiro di Dormi. La fragorosa traversa colpita al 90’ da Badalassi salva il portiere del Murata dalla capitolazione, mentre sull’altro fronte, in pieno recupero, Giulianelli (che alla fine sarà anche espulso) va vicino al gol del nuovo vantaggio Murata: il suo mancino incrociato esce per centimetri, gli stessi che sanciscono l’eliminazione dei bianconeri e il passaggio del turno della Folgore, che in semifinale troverà la Libertas, mentre dall’altra parte ci sarà il più classico dei classici di San Marino: La Fiorita contro Tre Penne.

Questo il quadro dei quarti di finale di campionato:
Pennarossa Tre Penne Zani (Cordani, Ilie) – Mei 05/05/21 1-2 Domagnano
Virtus Libertas Ceccarelli (Tuttifrutti, Mineo) – Delvecchio 05/05/21 2-3 Acquaviva
La Fiorita Domagnano Andruccioli (Cristiano, Salvatori) – Cenci 06/05/21 0-0 Domagnano
Folgore Murata Barbeno (Lunardon, Zaghini) – Delvecchio 06/05/21 1-1 Acquaviva


LA FIORITA: Vivan; Gasperoni, A. Brighi, Di Maio, Grandoni, Loiodice (dall’88’ Miori), Mularoni, Amati (dal 63’ Errico), Guidi (dal 46’ Zafferani), Castellazzi (dal 79’ Sapori), Rinaldi. A disposizione: Venturini, Pancotti, Pieri. Allenatore: Oscar Lasagni (sostituisce lo squalificato Nicola Berardi).

DOMAGNANO: Leardini; Ghetti, Deluigi, Ambrogetti, Cangini, A. Rossi, A. Venerucci (dal 75’ Ceccaroli), Semprini (dal 77’ Angelini), Parma, Bonini, Santucci (dal 90’ D. Santucci). A disposizione: Colonna, Faetanini, Averhoff, T. Brighi. Allenatore: Paolo Cangini.

Arbitro: Mattia Andruccioli.
Assistenti: Ernesto Cristiano, Alessandro Salvatori.
Quarto Ufficiale: Giacomo Cenci.

Ammoniti: Santucci, Mularoni, Loiodice, A. Venerucci, A. Rossi, Bonini, Deluigi, Grandoni.

FOLGORE: Bicchiarelli; Spighi, Brolli, Rosini, Piscaglia (dall’82’ Pasolini), Sottile, Nucci (dal 62’ Mattia Giardi), Domeniconi (dal 62’ Bezzi (dall’89’ Aluigi)), Serafini, Dormi, Badalassi. A disposizione: Semprini, L. Nanni, Bernardi. Allenatore: Matteo Quadroni (Omar Lepri).

MURATA: Benedettini; Arrigoni, Diedhiou (dal 70’ Baschetti), Babbini (dal 46’ Rinaldi), Bozzetto, Tomassini, Tani, Fabbri (dal 17’ Giulianelli), Pippi, Campidelli, Salvatori (dal 55’ Fedeli). A disposizione: Broccoli, M. Nanni, Casadei. Allenatore: Achille Fabbri.

Arbitro: Luca Barbeno.
Assistenti: Francesco Lunardon, Andrea Zaghini.
Quarto Ufficiale: Raffaele Delvecchio.

Ammoniti: Piscaglia, Giulianelli, Serafini, Rinaldi.

Espulso: Giulianelli (rosso diretto).

Marcatori: 63’ Pippi, 65’ Badalassi.

FSGC | Ufficio Stampa

Notizie correlate
di Icaro Sport