Indietro
menu
Intervista a Sacchetti

Si profila la strada delle primarie per scegliere il candidato Pd

In foto: Filippo Sacchetti
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 14 apr 2021 14:25 ~ ultimo agg. 14:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo le parole del segretario nazionale Letta (“penso che la via maestra debba essere quella delle primarie“),  e con due candidati ancora a pieno titolo in campo (Emma Petitti e Jamil Sadegholvaad), il Pd di Rimini sembra ormai destinato ad affidarsi alle primarie per scegliere chi candidare alle amministrative. Ancora niente di ufficiale ma le parole del segretario provinciale Filippo Sacchetti a Tempo Reale (Icaro) confermano che la soluzione unitaria e condivisa sembra ormai difficile da attuare. Resta da valutare quale sarà la posizione del resto della coalizione che si è sempre detto contrario al ricorso alle primarie. L’obiettivo del Partito Democratico è quello di avere il nome del candidato entro fine maggio o al massimo i primi di giugno.

La volontà è ancora quella di trovare una sintesi e quindi di chiedere ai candidati di potersi accordare sulla base delle reciproche posizioni ma questo non sta succedendo e quindi presumo che la fase successiva sia quella di aprire il percorso verso le primarie” spiega Sacchetti confermando che ancora l’incontro tra i due candidati in campo e la segreteria comunale e provinciale non si è verificato.