Indietro
menu
Richieste al Cts

Pasini (Futura): mondo spettacolo deve ripartire, bene le parole del ministro

In foto: Luca Pasini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 14 apr 2021 13:36 ~ ultimo agg. 13:37
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nessuna disparità tra eventi sportivi e concerti. Dopo il via libera all’utilizzo dello stadio Olimpico al 25% per le partite degli Europei di calcio, il ministro della Cultura Franceschini spiega che al Cts è stato chiesto di autorizzare con le stesse regole anche concerti e spettacoli negli stadi o in spazi analoghi. Il ministro chiede anche di aumentare la capienza dei luoghi dello spettacolo dal 25 al 50%, con un massimo di 500 spettatori al chiuso e 1000 all’aperto, e di consentire l’organizzazione sperimentale di eventi anche con 5 mila spettatori purché ci si doti di ulteriori precauzioni. Una posizione condivisa dal consigliere comunale di Futura Luca Pasini. “Il mondo dello spettacolo deve ripartire – scrive –. Tanti, troppi professionisti sono a casa da più di un anno senza prospettive future. L’anno scorso ero co-organizzatore del Rockin’Rimini, un evento con distanziamento dei partecipanti. Più di mille persone, sfruttando più di quattromila metri di parco.
Il modo per ripartire in sicurezza c’è. Aprire lo stadio a Roma per i prossimi europei è la dimostrazione che se si vuole, una soluzione la si trova. Nell’articolo si parla addirittura di 5000 persone, numeri che permettono di programmare anche grandi eventi con ospiti importanti.
Rimini vive anche e soprattutto di questo. Ottime le parole di Franceschini e Speranza. Da maggio potremmo tornare ad occupare gli spazi ad aperto. Prepariamoci tutti!

Notizie correlate
di Redazione