Indietro
menu
nuovo gruppo ci.vi.vo

Parco Murri, 18 studenti pronti a prendersi cura dell'area verde

In foto: il parco Murri
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 14 apr 2021 14:36 ~ ultimo agg. 14:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono 18 i nuovi volontari – tutti giovani studenti – che hanno scelto di costituirsi come nuovo gruppo Ci.VI.VO a Bellariva per prendersi cura del Parco Murri. Nella convenzione, firmata con il Comune, i volontari si impegnano alla pulizia periodica dell’area e del verde pubblico situato nel lungomare Giuseppe di Vittorio, effettuando piccoli interventi di manutenzione e segnalando agli uffici competenti eventuali necessità, ma anche a mantenere i contatti con le realtà del territorio tra cui i comitati turistici, gli scout di Bellariva, la squadra di calcio Bellariva, al fine di generare una proficua organizzazione di eventi. L’obiettivo è quello di promuovere una rigenerazione del parco per restituirlo decoroso ed accogliente alla cittadinanza e turisti che durante la stagione estiva frequentano Bellariva.

Desideri ed obiettivi che si incrociano univocamente con il progetto “Murri Open Space“,  il piano di interventi che il Comune vuole mettere in campo con i comitati della zona per rendere più attrattiva e viva un’area verde centrale della marina riminese, sottraendola così al degrado. Dall’implementazione dell’impianto elettrico,  a servizio delle varie attività temporanee che potranno essere accolte nell’area (bancarelle, mercatini serali e attività sportive in notturna) e a servizio dell’area dove è presente il palco per gli eventi. Il progetto prevede poi la sistemazione dell’area giochi presente a lato nord del parco, con la sostituzione delle attrezzature esistenti e l’aggiunta di nuove strutture e la manutenzione dell’area del campo da basket, con la sistemazione del playground, la sostituzione dei canestri e del tabellone. Sul fronte opposto del Parco si trova invece l’area di circa 500mq che il Comune ha candidato al bando regionale “Sport nei parchi”, che consentirà per un anno di mettere l’area a disposizione di tre associazioni sportive o dilettantistiche del territorio, selezionate attraverso un avviso pubblico, che si impegneranno a promuovere attività per i propri scritti e allo stesso tempo offrirà attività sportive gratuite aperte a tutti e rivolte a diversi target di utenti. Nuovo verde, con piantumazioni ed arbusti, nell’area di piazzale Gondar, mentre saranno utilizzate coperture brandizzate per i due edifici inaccessibili presenti all’interno del parco.

Con il “Parco Murri Bellariva” salgono a 73 i gruppi che, a partire dal 2011, si sono formati a Rimini, di cui 4 solo in questi primi mesi del 2021. In dieci anni sono 920 i volontari iscritti nei vari gruppi. Una vera comunità responsabile che opera silenziosamente per migliorare l’ambiente in cui vive e diffondere buone pratiche, favorendo altresì la socializzazione delle persone che condividono i medesimi spazi della città e una cultura positiva di atteggiamenti responsabili.

“A quasi 10 anni dalla nascita del primo Ci.Vi.VO. – dichiara l’assessore Mattia Morolli il progetto si conferma come una grande scelta vincente che va nella direzione della responsabilità personale e civica dei cittadini. L’idea di fare rete, attivarsi in prima persona per rendersi utili in progetti, iniziative e attività legate al bene comune, è senz’altro la cosa di cui adesso più che mai abbiamo bisogno. Un senso di partecipazione alla vita pubblica che è stato interpretato correttamente, come desiderio di tanti cittadini, ad oggi oltre 900, che si sono fatti avanti e si spendono per il bene comune. L’amministrazione è sempre aperta e disponibile alle richieste di volontari che decidono di organizzarsi per fare attività utili al territorio in cui vivono, come avvenuto in tutti gruppi fino ad oggi e anche in questo ultimo caso a Bellariva”. 

Si ricorda che il progetto Ci.Vi.Vo. è rivolto ad associazioni di volontariato e/o onlus, comitati, gruppi di cittadini, persone singole, di età non inferiore a 18 e non superiore a 80 anni; la partecipazione è aperta a tutti i residenti nel Comune di Rimini, anche comunitari o stranieri, purché in possesso di idoneo titolo di soggiorno. Il Comune di Rimini provvede alla copertura assicurativa dei volontari e fornisce altresì assistenza logistica e i materiali necessari per lo svolgimento delle attività concordate.
Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
booked.net