Indietro
menu
arrestato 35enne

Lite furibonda con la moglie. All'arrivo dei carabinieri li prendi a calci e pugni

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 27 apr 2021 13:12 ~ ultimo agg. 28 apr 13:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Una lite furibonda tra moglie e marito è terminata con l’arresto dell’uomo, un 35enne napoletano, con precedenti, residente a Riccione. Era da poco scoccata la mezzanotte quando ieri sera in viale Romagna alcuni residenti della zona hanno udito le urla di una donna che in strada chiedeva a gran voce che le fosse restituito il telefono, finito nelle mani di un uomo che continuava ad insultarla. Da qui la richiesta di intervento ai carabinieri di Riccione.

Sul posto, in pochi minuti, è arrivata a sirene spiegate una pattuglia della Sezione Radiomobile. I militari non anno fatto in tempo a scendere dalla vettura che il 35enne si è scagliato come una furia contro di loro, colpendoli con calci e pugni. I carabinieri, che non sono riusciti ad immobilizzarlo, hanno richiesto l’intervento di un equipaggio di supporto. Dopo una colluttazione durata alcuni minuti, il napoletano è stato immobilizzato e ammanettato, poi condotto in caserma.

La lite con la moglie sarebbe nata per motivi di gelosia e si sarebbe amplificata a causa dello stato di alterazione psicofisica dell’uomo, con tutta probabilità sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Scongiurata l’iniziale ipotesi di rapina, i carabinieri lo hanno arrestato per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. In giornata comparirà in tribunale per la direttissima.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.