Indietro
menu
Contro lo spostamento

La candidata Foronchi: Scuola Repubblica deve restare dov'è

In foto: Franca Foronchi alla scuola Repubblica
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 30 apr 2021 17:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Scuola Repubblica di Cattolica deve essere ricostruita nello stesso luogo in cui si trova ora. A dirlo è la candidata del centrosinistra Franca Foronchi contestando la scelta dell’amministrazione di spostare il plesso in via dalla Chiesa. “La scuola primaria Repubblica – scrive – è un gioiello del nostro territorio: è l’unica scuola pubblica a mare della ferrovia ed è inserita in un contesto culturale unico, a pochi passi dal Centro Culturale Polivalente, dal Laboratorio all’immagine e dal Teatro della Regina. La sua posizione centrale permette di intraprendere iniziative di educazione diffusa e di essere raggiunta in maniera sostenibile, a piedi o in bicicletta. E aiuta il quartiere ad essere vivo“. Secondo la candidata mantenere il plesso in piazza della Repubblica permetterebbe di rinnovare l’area “anche nelle funzioni, per una maggiore integrazione tra spazi scolastici e spazi pubblici e un maggior decoro. Al contrario dello spostamento in via dalla Chiesa (sotto il cosiddetto “fungo”) deciso dall’attuale Amministrazione, si eviterebbero ulteriore consumo di suolo e la congestione in un’area, il quartiere Macanno, già fortemente sotto stress, con la costruzione di due supermercati ed un palazzetto“. La Foronchi sottolinea che la proposta della coalizione nasce dall’ascolto di genitori, insegnanti e cittadini “giustamente preoccupati dalla scelta (tra l’altro condivisa solo quando ormai
finalizzata) di spostare il plesso. Nella mia esperienza – conclude – amministrativa ho imparato che l’ascolto della cittadinanza è fondamentale per amministrare nell’interesse collettivo:
per Cattolica, ho deciso di partire da qui”.

Notizie correlate
di Lamberto Abbati