Indietro
menu
sicurezza estiva

Il sindaco Tosi scrive al prefetto: "Arriveranno tanti turisti, servono rinforzi"

In foto: i carabinieri durante alcuni controlli nel centro di Riccione
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 27 apr 2021 14:12 ~ ultimo agg. 15:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“Riccione oggi registra ottimi indici di prenotazione turistica, cosa che fa prevedere un’estate buona anche alla luce delle misure di prevenzione messe in campo dal Governo. Le prenotazioni sono numerosissime e quindi è il momento di pensare alla sicurezza di turisti e residenti con l’invio a Riccione di rinforzi per le forze dell’ordine“.

Lo chiede, il sindaco di Riccione, Renata Tosi, al prefetto di Rimini, Giuseppe Forlenza. Nella lettera inviata ieri, il sindaco spiega che l’invio di rinforzi nel periodo estivo si rende necessario “non solo per garantire una serena vacanza ai tantissimi turisti che verranno in questa realtà, ma anche al fine di prevenire situazioni di violenza e controllare eventuali infiltrazioni malavitose”. Al prefetto Forlenza quindi il sindaco Tosi chiede “di potersi adoperare con ogni massimo sforzo per rappresentare al Dipartimento di Pubblica Sicurezza, le esigenze di rinforzo delle forze di polizia presenti sul territorio e di aprire da subito il Posto della Polizia di Stato”. Una richiesta che il sindaco ha inoltrato in ottemperanza dell’ordine del giorno passato con i voti della maggioranza nell’ultimo Consiglio comunale.

Riccione in fatto di sicurezza già fa la sua parte tanto che “l’amministrazione ha messo a disposizione tutte le risorse e ha previsto un ulteriore investimento entro la fine del corrente anno con l’aumento d’organico della polizia Locale – scrive ancora il sindaco -, e messo in funzione altre sessanta telecamere. Sempre nell’ottica di incentivare i controlli e la prevenzione, il Comune ha nel recente passato fatto alcuni investimenti importanti per la polizia di Stato e per l’Arma dei carabinieri, realizzando due strutture nel centro della città messe a disposizione tutto l’anno a favore delle due forze di polizia, con oneri a carico del comune; come richiesto dalla questura di Rimini, ha inoltre costruito una cella di sicurezza e due ulteriori uffici per la polizia di Stato, presso il Comando della polizia Locale; sono state installate oltre centoventi telecamere e prima dell’inizio dell’estate ne entreranno in funzione ulteriori trenta, tutte collegate con le centrali delle forze di polizia“.

Come concordato con il questore De Cicco, “il Comune di Riccione – spiega la Tosi – sta approntando un mezzo elettrico/stazione mobile collegato al bisogno con tutti i sistemi di comunicazione della polizia di Stato e ove confluiranno la visione di tutte le telecamere della città, oltre ad altre otto mobili che potranno essere posizionate nei luoghi più indicati, mezzo messo a disposizione del responsabile del servizio di ordine pubblico per gestire tutto il servizio. Infine, ma non da ultimo, l’amministrazione assumerà dal prossimo mese di maggio 24 operatori stagionali per la polizia Locale i quali, unitamente al personale effettivo, andranno a formare le 20/24 pattuglie giornaliere presenti sul territorio“.

Notizie correlate