Indietro
menu
Tra Miramare e Riccione

Il controllo all'acquirente porta al lavandino del venditore: denunciato 32enne

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 5 apr 2021 12:51 ~ ultimo agg. 16:05
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Alle 14:30 del Giorno di Pasqua, in via Guglielmo Marconi a Miramare, una volante della Polizia di Stato ha notato un uomo che stazionava vicino ad un’auto e che si guardava intorno con fare sospetto.  I poliziotti, dato l’atteggiamento del 31enne foggiano, hanno deciso di procedere ad un controllo.

Appurato che al 31enne in passato era stata più volte sospesa la patente per uso di sostanze stupefacenti e constatato l’atteggiamento riottoso al controllo del giovane, gli operatori hanno controllato l’auto. All’interno dello sportello anteriore dell’auto sono stati rinvenuti due involucri di hashish, del peso di 11 grammi.  Gli accertamenti hanno consentito di risalire al venditore della sostanza, un 32enne trentino residente a Riccione.

I poliziotti, nell’appartamento del giovane, hanno sentito un forte odore di marijuana provenire dal bagno. Il 32enne, ormai vistosi scoperto, alla richiesta di consegnare lo stupefacente posseduto non ha potuto che acconsentire estraendo da un borsello posto sotto il mobiletto del lavandino quanto detenuto. All’interno del borsello sono stati rinvenuti 16 grammi di marijuana.

Il giovane, denunciato per detenzione di droga ai fini di spaccio e per spaccio, da controlli più approfonditi, è risultato essere gravato da precedenti per resistenza e violenza a P.U., lesioni e rapina.  Alle operazioni poste in essere all’interno dell’appartamento ha partecipato anche l’unità cinofila della Polizia Locale di Riccione con il cane Ziko.