Indietro
martedì 7 dicembre 2021
menu
Campionato Sammarinese

Grandoni dopo il K.O. de La Fiorita: "Dobbiamo rialzarci subito"

In foto: Grandoni (Foto FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 9 apr 2021 17:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è interrotta a nove la scia di vittorie consecutive in campionato per La Fiorita che mercoledì sera, nel turno infrasettimanale contro il Murata, ha incassato il primo stop stagionale. Una doccia fredda per gli uomini di Nicola Berardi arrivata al 43’ della ripresa.

“Quando non si sfruttano le occasioni create capita di venire puniti in questo modo – commenta il difensore Andrea Grandoni -. Nel primo tempo avremo creato almeno 3-4 palle gol e anche nel secondo tempo abbiamo avuto le nostre occasioni. A me è capitata una delle più grosse: ho tirato da fuori area, il tiro è stato rimpallato, Loiodice ha fatto lo scavetto ma a tu per tu con Benedettini ho calciato di destro troppo centrale, purtroppo. Mi avrebbe fatto piacere segnare il mio primo gol con questa maglia. Al di là di questo, occorre cercare di sprecare il meno possibile. Ci avviciniamo ai play off e potranno capitarne sempre più di partite così. Le squadre quando ci affrontano si chiudono e come mercoledì alla prima occasione possono farci male. Venivamo da nove vittorie di fila, ci tenevamo a continuare. Speriamo di ritrovare subito la giusta via”.

L’occasione per il riscatto è già in tavola: domani (sabato) alle 15:00, a Fiorentino, i gialloblù sfideranno la Juvenes Dogana.
“Un’altra squadra che penserà soprattutto a difendersi come ha fatto il Murata mercoledì sera – dice Grandoni -. Speriamo che la sconfitta ci sia servita da lezione. Dovremo limitare gli errori sotto porta e cercare di sfruttare tutte le occasioni”.

Per Grandoni quella a La Fiorita è la prima esperienza nel campionato sammarinese.
“Mi sono trovato da subito molto bene – racconta -. Il gruppo è sano, tutti remano nella stessa direzione e vogliono cercare di vincere ogni partita. La nostra è una rosa di giocatori con grandi qualità che non ha nulla da invidiare a squadre che giocano in Eccellenza, come quelle che ero abituato ad affrontare. Da questo punto di vista non ho sentito il salto. Mi sto trovando molto bena anche con lo staff tecnico, che ci sta mettendo nelle migliori condizioni per fare bene, senza lasciare nulla al caso. Per ora l’esperienza ha solo lati positivi. Mi auguro di poter vincere tutto quello che c’è da vincere e di tornare in Europa con questi colori”.

A livello internazionale Grandoni vanta già una buona esperienza e recentemente ha fatto parte dei convocati del Ct Varrella per il trittico di sfide della Nazionale sammarinese contro Inghilterra, Ungheria e Albania.
“Personalmente mi porto dietro soprattutto la partita contro l’Inghilterra a Wembley – racconta Grandoni -. È un’esperienza incredibile confrontarsi con realtà che solitamente si vedono solo in televisione. Parliamo di giocatori fuori categoria, quando ci si gioca contro si capisce quanto siano realmente forti. Dal canto nostro abbiamo cercato di contenere il passivo, soprattutto grazie ad un’ottima prestazione di Elia Bendetettini. Dal punto di vista del risultato credo che si possa essere soddisfatti. Anche le altre due sfide le abbiamo affrontate con il piglio giusto e siamo stati bravi a contenere gli avversari. Contro l’Albania, in particolare, fino all’80’ eravamo sotto di un solo gol e avremmo potuto giocarcela fino in fondo, magari su palla inattiva”.

Ufficio stampa La Fiorita