Indietro
menu
La precisazione

Dirty Business. Ordine commercialisti: arrestato non è iscritto a Rimini

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 23 apr 2021 10:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dall’Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Rimini arriva una precisazione in merito all’operazione Dirty Business della Guardia di Finanza (vedi notizia). Tra le persone arrestate, si cita infatti un professionista qualificato dai media come ‘commercialista’ con ufficio a Rimini. “L’ordine comunica che non si tratta di un proprio iscritto. La precisazione è d’obbligo, nel rispetto della professionalità della categoria, dell’impegno dell’Ordine a diffondere valori etici contenuti anche nel programma di formazione continua al quale sono sottoposti gli iscritti” questa la nota di precisazione.

L’Ordine ricorda anche che sul sito www.odcec.rimini.it è disponibile l’elenco alfabetico di tutti coloro che sul territorio hanno la qualifica per definirsi dottori commercialisti.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.