Indietro
menu
Una vittima di 56 anni

Contagi di nuovo sopra quota 100 in provincia. Ricoveri sempre in calo

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
gio 29 apr 2021 16:19 ~ ultimo agg. 30 apr 13:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Raddoppiano i nuovi casi rispetto a mercoledì in provincia di Rimini dove oggi sono 127 (ieri erano 62) con 73 sintomatici. La buona notizia arriva ancora dagli ospedali visto che nel riminese si registrano due ricoveri in meno in terapia intensiva (sono 18). 67 le guarigioni. Purtroppo viene segnalato invece il decesso di un uomo di 56 anni di Rimini. Si tratta della vittima più giovane oggi in Regione dove i decessi sono stati invece 16 (la metà con meno di 80 anni).

In Emilia-Romagna sono 979 i nuovi casi su un totale di 31.944 tamponi (14.204 quelli rapidi). La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 3,1%. Dei nuovi contagiati, 401 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 330 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 575 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38,2 anni.

Sui 401 asintomatici, 283 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 38 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 25 con gli screening sierologici, 5 tramite i test pre-ricovero. Per 50 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 167 nuovi casi, seguita da Reggio Emilia (157) e Modena (153); poi Rimini (127), Parma (94), Forlì (70), Ravenna (66); quindi Cesena (51), Piacenza (43), Ferrara (34) e, infine, Imola (17).

Le persone complessivamente guarite, sono 2.852 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 311.535.

I casi attivi a oggi sono 43.651 (-1.889 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa sono complessivamente 41.653 (-1.847), il 95,4% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 16 nuovi decessi: 4 a Bologna (4 uomini di 68, 72, 81 e 87 anni), 4 a Modena (2 uomini di 78 e 83 anni e 2 donne di 74 e 99 anni), 2 a Parma (2 uomini di 81 e 83 anni), 2 in provincia di Forlì-Cesena (1 uomo di 57 anni e 1 donna di 73 anni), 1 a Piacenza (1 uomo di 75 anni), 1 a Reggio Emilia (1 uomo di 85 anni) e 1 a Rimini (1 uomo di 56 anni). Figura tra i decessi anche un uomo di 72 anni, residente fuori dall’Emilia-Romagna ma diagnosticato dall’Ausl di Parma. Non risultano decessi in provincia di Ferrara e di Ravenna. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.859.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 234 (-16 rispetto a ieri), 1.764 quelli negli altri reparti Covid (-26).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti:10 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 24 a Parma (-4), 27 a Reggio Emilia (-4), 35 a Modena (-1), 61 a Bologna (-3), 11 a Imola (invariato), 24 a Ferrara (-2), 12 a Ravenna (invariato), 5 a Forlì (-1), 7 a Cesena (+1) e 18 a Rimini (-2).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 22.882 a Piacenza (+43 rispetto a ieri, di cui 19 sintomatici), 26.058 a Parma (+94, di cui 34 sintomatici), 44.573 a Reggio Emilia (+157, di cui 94 sintomatici), 62.720 a Modena (+153, di cui 101 sintomatici), 78.652 a Bologna (+167, di cui 117 sintomatici), 12.279 a Imola (+17, di cui 7 sintomatici), 22.538 a Ferrara (+34, di cui 7 sintomatici), 29.137 a Ravenna (+66, di cui 37 sintomatici), 15.938 a Forlì (+70, di cui 48 sintomatici), 18.501 a Cesena (+51, di cui 41 sintomatici) e 34.767 a Rimini (+127, di cui 73 sintomatici).

Alle 15 sono state somministrate complessivamente 1.598.454 dosi. 514.029 sono le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Oggi si raggiungerà l’obiettivo di 40mila somministrazioni.

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati 5 casi, positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare