Indietro
menu
Lavori in corso

Alle Pascucci di Santarcangelo un wallpainting di Agostino Iacurci

In foto: Iacurci
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 3 apr 2021 17:21 ~ ultimo agg. 17:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
L’artista di fama internazionale Agostino Iacurci è all’opera per la realizzazione del grande wallpainting sulla facciata del cortile interno della scuola elementare Maria Pascucci. Dopo Milano, Londra, Parigi, Monterrey, Atlanta e Kiev, anche Santarcangelo avrà a breve un’opera muraria che l’Amministrazione comunale e la Fondazione Culture Santarcangelo dedicano alle bambine e ai bambini della città.

La presentazione dell’opera (a cura dell’Amministrazione Comunale di Santarcangelo):
Programmata nell’ambito della rassegna “L’Arca di Santarcangelo”, che ha celebrato il passaggio dal vecchio al nuovo anno e rinviata a causa del maltempo, con l’opera di Iacurci i colori e le forme della natura prenderanno il posto del cemento sui muri che delimitano il cortile dell’edificio: gli elementi naturali, realizzati secondo il personale canone e originale stile dell’artista, veicolano quello che è allo stesso tempo un messaggio e un monito di speranza che mette al centro le giovani generazioni e l’ambiente.
La crisi sanitaria in corso è per tantissimi aspetti legata alla crisi climatica, spesso silenziosa o taciuta, che sta già manifestando i primi effetti e che ben presto diventerà un grave problema per i bambini e le bambine di oggi. L’opera di Iacurci, quindi, pone l’attenzione su un obiettivo principale che il genere umano deve porsi: solo attraverso la salvaguardia e la tutela dell’ambiente naturale, infatti, l’uomo sarà in grado di garantire la propria salvezza.
Sul lato della scuola Pascucci che si affaccia su piazza Ganganelli sono invece già visibili gli stendardi realizzati dal grafico Raffaele Primitivo e dall’artista Allegra Corbo. Nelle prossime settimane, compatibilmente con le disposizioni per il contrasto al Covid-19, proprio quest’ultima allestirà in biblioteca e al Musas la mostra
“Il Ramo d’oro”. Prendendo spunto dall’omonimo libro di James Frazer, le installazioni creeranno un percorso di studio sulla magia e la religione, su miti e spiritualità nelle culture, primitive e non, del mondo intero. Ulteriori dettagli verranno resi disponibili non appena possibile.
“L’Arca di Santarcangelo” è un progetto promosso da FoCuS e Comune di Santarcangelo, con direzione artistica di PopUp Studio e la sponsorizzazione tecnica del Gruppo IVAS.
Agostino Iacurci (1986) è un artista italiano trasferito a Berlino. Nelle sue opere spazia tra pittura, opere murali, scultura, disegno e installazioni, creando spazi immersivi in grado di trasformare la percezione dell’ambiente circostante. Dal 2009 ha creato monumentali dipinti e installazioni per istituzioni pubbliche e private a Londra, Monterrey, Nuova Delhi, Brasile, Porto Rico, Taipei. Ha esposto le sue opere presso i musei civici di Pesaro, la Galleria M77 di Milano, la galleria Celaya Brothers di Mexico City. Collabora con numerose aziende internazionali come Apple, Adidas, Einaudi, Laterza, La Repubblica. Per maggiori informazioni: www.agostinoiacurci.com – portfolio, bio e immagini: – portfolio, bio e immagini: https://drive.google.com/drive/folders/1ow_8b7zuaTjwwbCtatm4dcylQAZdMiwH?usp=sharing.
Allegra Corbo (1968) – Visual artist e performer, vissuta nella scena underground italiana ed europea, lavora con pittura e collage, installazioni site-specific, sculture di fuoco, murales e arazzi e recentemente photo-poetry. Ha collaborato con le realtà teatrali Societas Raffaello Sanzio e con il circo cyberpunk Mutoid Waste Co., mentre dal 1996 espone le sue opere in Italia e all’estero. Disegna concept artistici di progetti speciali per città, porti, navi, architetture abbandonate e industriali e molto altro. Negli ultimi anni la sua ricerca e attività artistica incontra diversi contesti sociali, attraverso progetti community specific. Dal 2008 conduce workshop e laboratori per studenti, artisti, con artigiani e imprese per condividerne saperi e know how. Nel 2012 iniziano le sue attività nel campo dell’infanzia, mentre nel 2019 inizia il progetto sperimentale con gli anziani di una casa di riposo “Arte/Natura/Risveglio”.
Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Lucia Renati   
di Redazione