Indietro
menu
in zona palas

Aggrediti e inseguiti da una baby gang, minorenni si rifugiano al Conad

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 19 apr 2021 15:02 ~ ultimo agg. 20 apr 14:13
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sono stati aggrediti, minacciati e inseguiti fino al Conad Lago, dove hanno trovato rifugio alle casse. Erano davvero impauriti i quattro minorenni che nel tardo pomeriggio di sabato si sono imbattuti nel parco vicino al Palacongressi di Rimini in una baby gang che da tempo si diverte a terrorizzare e “saccheggiare” soprattutto coetanei.

I quattro minorenni, tre ragazzini e una ragazzina, sono stati avvicinati da una gruppetto composto da quattro-cinque bulletti, tutti italiani, tra i 13 e i 14 anni, che li hanno circondati e spintonati. Ad una delle vittime è stato sottratto il cappellino che poi sarebbe riuscito a riprendersi, mentre ad un’altra avrebbero cercato di rubare i soldi. Per rendere più convincenti le loro minacce hanno persino mostrato un coltellino. Durante quegli attimi concitati uno dei minorenni è anche stato raggiunto da un pugno in testa.

I quattro amici sono riusciti a sottrarsi all’aggressione e si sono rifugiati all’interno del vicino Conad Lago, dove hanno chiesto aiuto alle cassiere. La baby gang, però, non si è data per vinta e li ha rincorsi fino all’ingresso del supermercato, minacciando di attenderli all’uscita. Il personale della sicurezza del Conad si è offerto di attendere insieme ai minorenni l’arrivo dei genitori, in modo da evitare nuovi “assalti”. Al momento non risultano denunce, ma di recente altri minorenni erano stati aggrediti sempre in quella zona e gli stessi residenti avevano manifestato preoccupazione.