Indietro
venerdì 7 maggio 2021
menu
Calcio a 5 A2 Femminile

Virtus sprecona ma arrivano i tre punti: San Giovanni battuto 2-0

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 15 mar 2021 13:21 ~ ultimo agg. 13:41
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

FEMMINILE VIRTUS ROMAGNA-SAN GIOVANNI CALCIO A 5 2-0

IL TABELLINO
VIRTUS: Faccani, Mencaccini, Berti, Falcioni, Cremonesi, Cabrera, Giuva, Insinna, Guidi, Marzo, Monaco, Maraldi. All.: Imbriani.

SAN GIOVANNI: Ciofini, Mazzola, Tanzini, Tanzi, Liguori, Innocenti, Staiano, Giorgini, Pacitto. All.: Scarpellini.

ARBITRI: Sodano di Bologna, Taglioni di Bologna.
CRONO: Giliberti di Forlì.

RETI: 3’ pt Cremonesi, 18’ st Berti.

CRONACA E COMMENTO
La Virtus Romagna, al termine di una partita molto combattuta anche se per lunghi tratti dominata, vince per 2-0 contro il San Giovanni sul parquet del PalaFlaminio, proseguendo la corsa sul Tiki Taka. Una vittoria meritata, arrivata al termine di una partita che ha visto però la Virtus anche soffrire: in almeno due occasioni Faccani è stata determinante, ma dall’altra parte del campo – in attacco – sono state tantissime le chance sprecate da parte delle virtussine.

Le ragazze di Imbriani partono forte e dopo soli 3’ passano in vantaggio, grazie al gol di Cremonesi. Il San Giovanni reagisce immediatamente e le romagnole si devono affidare ad una super uscita di Faccani per evitare il pareggio sul tiro di Innocenti. A quel punto la Virtus cerca di prendere in mano il pallino del gioco, gestendo il pallone e i ritmi di gioco: le occasioni iniziano a crescere e sono tanti gli errori gravi davanti a Liguori.

La ripresa è più spettacolare rispetto la prima frazione: la Virtus continua a gestire il match, mentre il San Giovanni prova soprattutto in ripartenza a far male alle avversarie. Cremonesi parte ancora una volta al massimo, ma questa volta ci pensa Pacitto ad opporsi con un grande intervento. Al 6’ le romagnole disegnano forse la più bella azione della partita con Mencaccini che serve in profondità sulla sinistra Falcioni, la quale di prima trova in mezzo Cabrera che, arriva a rimorchio, e da ottima posizione sbaglia clamorosamente l’impatto con il pallone calciando a lato. La Virtus continua ad attaccare e a sprecare chance di mettere al sicuro il risultato, come con Berti che dal limite calcia di potenza ma centrale, rendendo più semplice l’intervento a Pacitto che devia in corner. Nel finale viene nuovamente chiamata in causa Faccani, che ancora una volta salva le sue compagne con una grande uscita, questa volta su Tanzini. Dal successivo contrattacco della Virtus nasce il 2-0, con Mencaccini che dirige alla perfezione il contropiede aprendo sulla corsa di Cabrera, che a sua volta serve al centro per Berti che non può far altro di appoggiare in rete un comodo pallone.

La Virtus conquista dunque tre punti importanti e a commentare questa vittoria c’è Priscilla Monaco, giovane portiere alla sua prima esperienza in Serie A2 che ancora in campionato non ha debuttato, ma sta mostrando incredibili miglioramenti in allenamento, stupendo il coaching staff, e la sua compagna di reparto e preparatrice Susi Faccani. «È stata una vittoria molto importante, sia per continuare a cercare di raggiungere i nostri obiettivi, sia dal punto di vista morale. Ne avevamo davvero bisogno».

Poi Priscilla prosegue: «Abbiamo giocato molto di squadra questa sera e ci siamo aiutate in campo, abbiamo condotto la partita dal primo all’ultimo minuto. L’unica cosa che ci è mancata è riuscire a concretizzare le opportunità che ci siamo create davanti alla porta, anche se sicuramente molto del merito va ai portieri avversari, fra gli assoluti protagonisti del match. Siamo una squadra forte e potremmo far meglio se solo ci credessimo un po’ di più».

Infine, prima di lasciarla andare, chiediamo a Monaco come sta andando questa stagione e com’è allenarsi insieme a Faccani: «Susi, è una tigre imbufalita» ride Priscilla, «con lei e Sara Sabetti gli allenamenti vanno molto bene, è molto attenta come preparatrice. Gli allenamenti sono tutti finemente finalizzati e gli obiettivi degli stessi sono molto chiari, non è una che lascia nulla al caso. È sia brava che capace a scindere il ruolo preparatrice e compagna. Io personalmente mi sento di ringraziare prima la società e poi tutte le mie compagne, in particolare Susi ovviamente, per l’opportunità di crescita che mi è stata data. Questo viaggio nel treno Virtus è un’esperienza meravigliosa!».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
di Icaro Sport
VIDEO
di Icaro Sport
VIDEO
Meteo Rimini
booked.net