Indietro
menu
Finale vittoriosa

Trionfo romagnolo a Masterchef: è Francesco Aquila il vincitore

In foto: Francesco Aquila
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 5 mar 2021 00:00 ~ ultimo agg. 21:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Pugliese di nascita e romagnolo d’adozione, il 34enne Francesco Aquila è diventato il decimo Masterchef italiano. Davanti alla TV a seguirlo e fare il tifo anche tanti riccionesi, città dove insegna sala bar e maitre allo Ial nei mesi invernali, e bellariesi, località dove vive con la figlia di quattro anni Ludovica e la famiglia (e dove ha lavorato come maitre all’Hotel Gambrinus prima di fare altre esperienze in altri alberghi di Riccione e Milano Marittima). Aveva già tentato, senza fortuna, di entrare in passato nella cucina più famosa d’Italia ma in questa decima edizione si è decisamente rifatto guadagnandosi spesso i complimenti dei giudici che lo hanno subito ribattezzato Aquila (solo il cognome e non il nome di battesimo come gli altri concorrenti). A fargli guadagnare la simpatia del pubblico anche alcuni modi di dire decisamente romagnoli come l’esclamazione “zio bricco“.

Con Francesco Aquila il talent di Sky torna a parlare romagnolo dopo il trionfo quattro anni fa del santarcangiolese Valerio Braschi.

La finale

Prima dello step finale, dove presentare il proprio menù, gli aspiranti chef devono superare l’ennesimo skill test. Una prova non semplice nella quale devono tenere in primis il ritmo dei giudici, seguendo passo passo le loro preparazioni. A guadagnarsi subito la finale è Irene. A far sorridere Aquila è invece lo step numero due con lo chef stellato Cerea da imitare e con non poche complicazioni. Per il romagnolo d’adozione la meritata finale nella quale all’ultimo passo si aggiunge il “nemico” Antonio, dopo la prova con lo chef sudamericano Mauro Colagreco. Ad abbandonare la cucina sul filo di lana è l’outsider Monir.

All’ultima sfida è scontro quindi a tre: Irene, Aquila e Antonio. Sono loro a presentare il proprio menù ai tre giudici. Sulla balconata tutti gli altri concorrenti a fare il tifo. Si parte dal nome del menù e dalla descrizione delle portate. Quello di Aquila è “my way” ispirato al suo percorso dentro e fuori la masterclass. Una sfida all’ultimo piatto in cui Aquila si è distinto in particolare con l’antipasto e il secondo, Irene ha presentato portate eleganti e innovative, Antonio ha confermato le sue doti tecniche puntando molto sul gusto. “Abbiamo tre vincitori davanti” hanno detto Cannavacciuolo, Barbieri e Locatelli rendendo omaggio ai finalisti poco prima di assaggiare il dolce. Poi gli ultimi trepidanti minuti d’attesa con i giudici impegnati ad analizzare piatto per piatto. Infine l’annuncio: è Francesco Aquila il decimo Masterchef d’Italia. La festa può iniziare!

Meteo Rimini
booked.net