Indietro
menu
il caso

Stadio del baseball, nuovo ricorso al Tar dell'Asd Rimini Baseball ma il Comune "resiste"

In foto: lo stadio del baseball di Rimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 25 mar 2021 13:56 ~ ultimo agg. 13:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Comune di Rimini ha deciso di resistere in giudizio nel ricorso presentato al Tar dall’Asd Rimini Baseball in merito al provvedimento di riconsegna dello stadio di via Monaco. A settembre 2020 l’amministrazione ha proceduto alla risoluzione della convenzione che legava il Comune alla società sportiva, determinata da inadempienze contrattuali. Il provvedimento conseguente alla risoluzione, di natura meramente esecutiva, disponeva la riconsegna volontaria dell’impianto e in seconda battuta, lo sgombero coattivo.

Il Comune – è questa la sua versione – aveva già convocato due volte il gestore per la consegna dell’impianto sportivo senza esiti positivi. Il presidente della società si è opposto ora al terzo provvedimento di riconsegna, dopo aver presentato un primo ricorso che l’8 marzo scorso è stato rigettato dal Tribunale di Rimini.

Da pochi giorni l’amministrazione comunale, dopo l’ennesima convocazione al gestore, pur non avendo ancora la disponibilità del diamante, ha potuto avviare i lavori di ristrutturazione e riqualificazione dell’impianto. L’Asd Rimini Baseball ha comunque deciso di presentare un nuovo ricorso al Tar contro il provvedimento esecutivo, con il Comune che si costituirà in giudizio a difesa della propria posizione.

Notizie correlate