Indietro
menu
'Collegamento fondamentale'

Santagatese, Morrone e Raffaelli sollecitano messa in sicurezza. 'Tutto fermo'

In foto: Santagatese
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 31 mar 2021 14:09 ~ ultimo agg. 14:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“La messa in sicurezza della ‘Santagatese’ deve essere portata a termine in tempi rapidi”. Lo sollecitano i parlamentari della Lega Jacopo Morrone e Elena Raffaelli, ricordando gli impegni presi da enti locali e Regione
“Questa strada provinciale, molto trafficata, è fondamentale per il collegamento della Valmarecchia con l’E45 e quindi con il centro-sud e il nord Italia e l’Europa, soprattutto a servizio di importanti aziende produttive nel territorio che senza assi viari efficienti dovrebbero traslocare. Il problema – sottolineano i due parlamentari – riguarda lo stato di precarietà della ‘Santagatese’ che collega Sant’Agata Feltria, e quindi il territorio della montagna riminese, a Sarsina, in provincia di Forlì-Cesena, con l’ingresso all’E45. Inserita nella rete viaria di interesse regionale, poco più di un anno fa la Giunta Bonaccini deliberò l’approvazione di uno schema di convenzione tra il Comune di Sant’Agata Feltria, la Provincia di Rimini e la stessa Regione Emilia-Romagna per provvedere urgentemente alla messa in sicurezza di alcuni tratti dell’asse viario grazie allo stanziamento alla Provincia di Rimini di 220.000 euro per il primo dei sei lotti previsti. Bonaccini stesso promise poi le risorse per portare a termine velocemente l’intera opera. Oggi tuttavia è tutto fermo, mentre Regione e Provincia di Rimini si sono fatte di nebbia, nonostante la petizione sottoscritta da cittadini e lavoratori a sostegno della riqualificazione della strada”.

Frecciata finale: “Purtroppo anche in questo caso constatiamo che gli amministratori del Pd promettono ma non mantengono”.

Notizie correlate
di Redazione