Indietro
menu
insegnò in una scuola del comune

Saludecio ricorda "il maestro" e cittadino onorario Casadei

In foto: la chitarra regalata a Saludecio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
dom 14 mar 2021 16:57
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Abbiamo sentito un grande vuoto per un pezzo di Romagna che se ne è andata con lui“. Così Gigliola Fronzoni, assessore alla Cultura del Comune di Saludecio ricorda cosi Raoul Casadei, cittadino onorario del comune della Valconca, dove aveva avuto il suo primo incarico di maestro. Incominciò la sua professione nella frazione di Santa Maria del Monte (zona Levata). Il riconoscimento gli fu conferito nel 2004. In quell’occasione l’artista donò al Comune la sua chitarra con dedica, “perché proprio in questo luogo era nata la sua celebre canzone La mia gente“.

Da anni lo raccontiamo ogni estate ai tanti turisti che visitano Saludecio, quando ricordiamo i grandi personaggi storici e non solo, che sono legati al nostro storico centro”.

L’assessore ricorda le motivazioni della cittadinanza: “per aver reso celebre con la più famosa orchestra italiana il liscio e la terra di Romagna in tutto il mondo. Per aver raccontato con la sua musica e le sue canzoni la storia della nostra zona, della vita difficile dei campi, celebrando i valori della famiglia, della tradizione, dell’amore, dell’amicizia, facendo vivere momenti di spensieratezza e di gioia a milioni di persone”

Notizie correlate
di Lamberto Abbati