Indietro
menu
La firma del sindaco Gnassi

Proposta legge contro messaggi inneggianti a nazifascismo, c'è tempo fino a fine mese

In foto: la firma del sindaco Gnassi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 13 mar 2021 10:42
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Venerdì nell’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Rimini, il Sindaco Andrea Gnassi ha messo la sua firma per il progetto di legge denominato “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”. La proposta di legge, di iniziativa popolare, che è stata depositata lo scorso ottobre in Cassazione dal “Comitato Promotore Legge Antifascista Stazzema”, è finalizzata a disciplinare pene e sanzioni verso coloro che attuano propaganda fascista e nazista con ogni mezzo, in particolare tramite social network e con la vendita di gadget.
Un  segnale contro tutto ciò che riguarda la propaganda nazifascista, l’ideologia fascista e nazista – sottolinea l’Amministrazione Comunale – soprattutto in un momento storico in cui diversi eventi di cronaca ci chiamano tutti ad una riflessione per un rinnovato impegno.
Entro il 31 marzo 2021, è possibile partecipare alla raccolta delle firme per questo progetto di legge “che contribuisce a diffondere il valore della memoria contro ogni forma di discriminazione, violenza, odio razziale e intolleranza”.
È possibile sottoscrivere la petizione esibendo un documento d’identità, presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico – Front Office in Piazza Cavour 29, orario: da lunedì a sabato 9-13 / martedì e giovedì anche 14-17 . Informazioni al numero 0541 704704 oppure agli indirizzi di e-mail : urp@comune.rimini.it e elettorale@comune.rimini.it .